BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 6 dicembre 2017

AVELLA. Faccia a faccia Carpentiero-Colomba: prove tecniche di disgelo? Biancardi sereno

Nessun caso Rosanna Carpentiero. Il sindaco Domenico Biancardi e la sua maggioranza, dopo aver fatto quadrato evitando di degenerare sul fronte di una querelle sulla carta stampata, fanno quadrato. Vere e proprie prove tecniche di disgelo quelle che ha partorito l’attesa riunione di martedì sera della maggioranza consiliare. Gli animi, dopo le turbolenze dei giorni scorsi, sembrano rasserenarsi. “Ci stringiamo ulteriormente intorno alla nostra presidentessa. Con nuove rigide regole che ci siamo preposti siamo sicuri di poter gestire nella maniera più appropriata ogni questione che si presenterà a partire dal prossimo consiglio comunale”. Biancardi, che non ha voluto replicare nei giorni scorsi alle dichiarazioni piuttosto forti della presidentessa del consiglio, oggi prova distendere i toni. “Noi non abbiamo mai messo in discussione la figura della Carpentiero, né all’interno della maggioranza, né all’esterno. Da parte nostra non è stata mai presa in considerazione alcuna intenzione di mettere in campo una sfiducia ai suoi danni”.

Nella serata di martedì l’amministrazione avellana ha anche incontrato il neoeletto cda della Fondazione Avella Città d’Arte. “Anche in questo caso – puntualizza il sindaco Biancardi – è stata fatta chiarezza rispetto a quanto si è posto in essere e a quanto si sta facendo. Ci sono state le dovute precisazioni anche sui bilanci. Adesso è tempo di pensare al lancio definitivo del SIAT, alla recente mostra cui parteciperà il comune al Museo Archeologico di Napoli a partire dal 9 dicembre e, infine, alla pubblicazione dell’ultimo volume sulla storia del nostro paese che – conclude puntualizzando la fascia tricolore di Avella – è stato onorato con i fondi del bilancio anno 2015”.