BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 10 luglio 2018

AVELLA. “Luigi non mollare”: tutti in preghiera per il giovane in fin di vita

Preghiera e silenzio per alleviare la disperazione rispetto ad una giovane vita terrena in discussione. Tutto il Mandamento Baianese è in allerta per le sorti del giovane Luigi De Gennaro. Da oltre dodici ore il ragazzo è in prognosi riservata presso l’ospedale “Moscati” di Avellino. Una lotta, quella tra la vita e la morte, che sta coinvolgendo tutti. Luigi, in questo momento, non è solo. Il calore delle persone a lui più care, l’affetto e la vicinanza di tutti gli altri parenti, degli amici e della gente comune per sperare in un miracolo. L’urto dalla moto sulla quale viaggiava è stato tremendo. Doveva essere una serata come tante per i due giovani del Baianese (con Luigi c’era Stefano Cesarone, anch’egli di Avella) che, come tanti loro coetanei, si spostavano tranquillamente nella vicina Nola per vivere la movida. Il destino, però, sulla strada del ritorno, ha voluto che si verificasse un tremendo impatto. Le condizioni del giovane, sin dagli istanti successivi al violento sinistro, restano molto critiche. I medici, rispetto allo stato di salute del ragazzo, ed in particolar modo sull’evoluzione delle sue condizioni dalla scorsa notte ad oggi, non si sbilanciano. Il tutto va valutato di momento in momento tenuto conto delle diverse ferite e fratture riportate su varie parti del corpo. Nelle scorse ore il ragazzo è stato anche sottoposto ad un intervento chirurgico per cercare di ridurre la portata dei diversi ematomi riportati.

In un momento così delicato e difficile non resta che aggrapparsi alla speranza e all’intercessione per evitare che ancora una volta, nel mezzo della stagione estiva, quella che i giovani in particolar modo fortemente attendono per godersi spensieratezza e divertimento, non ci sia da piangere una nuova giovane vita.