BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 13 novembre 2017

AVELLA. Via al Siat, il comune ha trasferito i fondi alla Fondazione: ecco l’importo che sarà gestito

Il tanto atteso trasferimento dal comune di Avella alla Fondazione Città d’Arte dei capitali per dare il via al servizio di accoglienza turistica nel territorio comunale (SIAT), è avvenuto. La giunta comunale, mediante un atto di indirizzo, ha trasmesso all’ente del presidente Antonio Larizza la somma di 27mila euro utili a dare il via alle attività.

La principale sfida del 2017 del sindaco Domenico Biancardi di dare vitalità al suo programma turistico, dunque, entra nel vivo. Grazie a questo atto di indirizzo politico, infatti, si assisterà ad un vero e proprio processo di intensificazione delle procedure che porteranno in servizio i diversi giovani già selezionati e che fin qui hanno svolto apprendimento teorico, e che presteranno la loro attività nell’esclusivo progetto di rilancio culturale del paese.

Con l’utilizzo delle nuove figure professionali nel campo della vigilanza e della conoscenza dei beni archeologici Avella si appresta ad effettuare un nuovo passo in avanti ponendosi all’avanguardia nello scenario regionale. La somma di 27mila euro trasferita dal comune alla Fondazione sarà vincolante rispetto alle modalità di spesa. Per questo motivo sarà impegnata come segue: 13.500 euro per l’attivazione dell’ufficio SIAT; 2.500 per le operazioni di vigilanza e la restante somma di 11.000 euro per le attività di promozione.