BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 15 aprile 2018

BAIANESE. E’ 15 aprile: dai pneumatici invernali si passa a quelli estivi

Ricordiamo che dal 15 aprile si devono sostituire i pneumatici invernali con quelli estivi. Come sappiamo i pneumatici invernali sono obbligatori durante la stagione fredda, la norma prevede che le stesse devono essere utilizzate dal 15 novembre al 15 aprile. Dopo tale data si può circolare anche d’estate con le gomme invernali, a meno che non si siano montati pneumatici invernali con codice di velocità inferiore a quello indicato dalla carta di circolazione. Durante la stagione calda i pneumatici invernali si deterioranopiù in fretta, peggiorano in frenata e aumentano i consumi. In sostanza, sono meno sicure ed efficienti, per ovvi motivi. È importante, al momento del cambio gomme, controllare che non siano presenti lacerazioni interne ed esterne, verificare il battistrada e controllare la pressione e la convergenza.  Si rammenta che la norma stradale prevede per le ruote, pneumatici e sistemi equivalenti. Sia le ruote che i pneumatici, o sistemi equivalenti, montati sugli autoveicoli, motoveicoli, ciclomotori, rimorchi e filoveicoli devono essere in perfetta efficienza, privi di lesioni che possano compromettere la sicurezza. Il battistrada, ove previsto, dovrà avere il disegno a rilievo ben visibile su tutta la sua larghezza e su tutta la sua circonferenza; la profondità degli intagli principali del battistrada dovrà essere di almeno 1,60 mm per gli autoveicoli, i filoveicoli e rimorchi, di almeno 1,00 mm per i motoveicoli e di almeno 0,50 mm per i ciclomotori. Per intagli principali si intendono gli intagli larghi situati nella zona centrale del battistrada che copre all’incirca i tre quarti della superficie dello stesso. Per capire se è sufficiente, basta inserire una monetina da 1 euro in una delle scanalature del battistrada. Se la corona dorata è visibile, è tempo di passare a nuovi pneumatici. Se la pressione dei tuoi pneumatici è inferiore al livello ottimale si ha un extra-consumo di carburante variabile tra il 2% e il 4% dovuto alla maggiore resistenza al rotolamento (+10%), ovvero un maggior attrito tra pneumatici e fondo stradale, con conseguenti dissipazioni di energia. I pneumatici sgonfi comportano anche perdite di aderenza e minore controllo del veicolo, soprattutto sul bagnato, e aumentano la distanza di frenata. Inoltre i pneumatici sgonfi si logorano più velocemente, per cui durano il 40% in meno e vanno cambiati prima. Per evitare tutto ciò, controlla la pressione dei tuoi pneumatici. La pressione alla quale gonfiare i pneumatici è indicata dalla casa costruttrice per ogni specifico modello di autovettura, ed è riportata nel libretto “uso e manutenzione” dell’auto e in genere anche su un apposito adesivo sulla portiera o sul portellino del carburante.Non resta che procedere alla sostituzione degli pneumatici visto che circa il 90% del territorio irpino, tra cui il Mandamento Baianese, era stato interessato dall’ordinanza di montare i pneumatici invernali dal 15 novembre scorso.