BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 31 dicembre 2017

BAIANESE. Ecco la migliore squadra di calcio del 2017

 

La miglior formazione mandamentale dell’anno solare (2017) è il Sperone. La compagine del presidente Pasquale Alaia, infatti, è quella che fa registrare il miglior quoziente tra gare disputate e punti conquistati. Numeri impressionanti quella della formazione gialloblu che nonostante non abbia vinto il campionato di Terza Categoria (fermandosi nella finale play off contro l’Atletico Baiano), riesce ad avere la meglio proprio dei concorrenti dello scorso anno, ma anche del Carotenuto che dominò il Campionato di Prima Categoria nella prima parte del 2017, ma che poi ha registrato un ruolino altalenante nel nuovo Campionato di Promozione.

La media dello Sperone, ai vertici sia nella precedente stagione sportiva che in quella attuale, è impressionante. La formazione allenata sempre da Pasquale Longobardi, infatti, ha realizzato la bellezza di 53 punti in 23 partite ufficiali (play off esclusi). Un bottino di tutto rispetto che attesta la media a 2.30 punti per ogni gara. In pratica si fanno prima a contare i passi falsi dei gialloblu, piuttosto che la lunga ed interminabile fila di vittoria.

Dietro allo Sperone c’è l’Atletico Baiano che complice anche la vittoria del precedente torneo, è una piacevole sorpresa nella seconda metà del 2017 attestandosi, su 23 gare disputate, alla conquista di 46 punti (media di due punti a partita). Con una media di 1.91 a partita, invece, sul gradino più basso del podio c’è il Carotenuto. La società del presidente Annunziata ha collezionato nell’anno solare il maggior numero di punti, 62, ed è anche quella che è scesa in campo il maggior numero di volte: 32.

Nella media il bottino di A.C. Baiano (1.20 punti a partita in 29 gare del 2017), Quadrelle (1.47 a partita) e Atletico Munianense (1.04 a partita).

La peggiore formazione del Mandamento Baianese nel 2017 è il Sirignano. Un anno orribile per i blucerchiati che in 28 uscite ufficiali hanno portato a casa solamente 19 punti. Una media da retrocessione che dopo quella della scorsa stagione, vede materializzarsi giornata dopo giornata anche quella di quest’anno. Solo 0,67 di punti a partita quella conquistata dai blucerchiati. Leggermente meglio Il Mandamento che con lo 0,86 punti a partita sopravvive, ma soprattutto risponde presente agli eventi clou come quello dei play out dove ha conquistato la permanenza in Prima Categoria.