BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 10 gennaio 2017

BAIANESE. Le dichiarazioni di Acunzo: “Dal Mandamento arrivavano soldi per il clan Cava”

di Alfredo Spagnuolo

L’edizione del Quotidiano del Sud di oggi, Martedì 10 Gennaio, riporta un’inchiesta sul nostro Mandamento Baianese con nuovi risvolti nelle dichiarazioni di Acunzo. Il pentito afferma che tre volte all’anno nelle casse del clan Cava finivano soldi provenienti dal Baianese. Ciò ha portato a nuovi risvolti con il blitz dello scorso Ottobre e quindi la conferma della presenza del clan quindicese nel Mandamento fino al 2012/2013, prima del delitto di Miele, indicato come referente nel gruppo. E’ stato proprio Aniello Acunzo, guardaspalle di Biagio Cava e poi del figlio, a raccontare tutto al pm. Il pentito ha fatto i nomi dei referenti, oltre a Fortunato Miele, che gli consegnavano una somma nell’ordine di alcune migliaia di euro da consegnare al latitante Salvatore Cava e a Biagio Cava.

“Tali fatti avvenivano – afferma Acunzo – nel 2008/2009 e fino al mio arresto.” Sulla presenza del clan Cava nel Baianese e su Miele avevano reso dichiarazioni anche Marcello Di Domenico e il collaboratore di giustizia del clan Cava, Antonio Scibelli.