BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 11 luglio 2017

BAIANESE. Strutture sportive, flop Credito Sportivo: ecco chi beneficiano di 200milioni di euro

L’ennesima occasione mancata. Nei giorni scorso il Credito Sportivo ha approvato l’elenco dei comuni beneficiari di finanziamenti per ammodernare le rispettive strutture e il Mandamento Baianese risulta assente.

Riammodernare i plessi sportivi della zona rappresenta una priorità, ma ad oggi non si intravede alcuno spiraglio di luce in fondo al tunnel. Le strutture, infatti, fatte salve poche eccezioni, presentano uno stato molto precario. Alcune risultano inutilizzate; altre, invece, necessitano di interventi per vivacchiare. Di veri e propri poli di eccellenza, infine, non se ne può parlare. Per i comuni, inoltre, sostenere i costi per il mantenimento dei siti sportivi rappresenta una vera e propria corsa ad ostacoli. Gli elevati costi di gestione, unitamente a quelli di manutenzione e via dicendo, sembrano impedire il via di una nuova stagione. Spesso si ricorre alla modalità della concessione in gestione, ma vista la carenza di società sportive (il cui numero va sempre a diminuire), la soluzione non produce gli effetti sperati.

Così, dopo il bando “sport e periferie” del Coni, anche per quello del Credito Sportivo (relativamente al 2016), il Baianese resta a bocca asciutta. Grosso modo per puntare a strutture funzionali in tutto il territorio occorrerebbero almeno dieci milioni di euro. Fatto sta che il Mandamento non riesce ad imboccare le strategie giuste.

I 200milioni del Credito Sportivo 2016 verranno ripartiti dai comuni Aquilonia, Ariano Irpino, Gesualdo, Grottaminarda, Lioni, Luogosano, Montefalcione, Montoro, Teora, Vallata e Volturara.

Quale sarà la prossima opportunità per il Mandamento Baianese considerato che il Credito Sportivo rappresenta, oggi, l’unica opportunirà per dare un tocco manutentivo alle strutture?