BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 10 aprile 2017

BAIANO. De Laurentiis: “Le lettere? Si rendessero pubblici i contenuti: si eviterebbe di inquinare l’immagine del paese”

Se avessi ricevuto io la lettera di cui tanto si parla nel corso di questi giorni, non avrei avuto problemi a renderla pubblica”. In paese si discute della vicenda legata, appunto, alla missiva a più esponenti politici, riguardante alcuni aspetti della vita amministrativa, e Stefano De Laurentiis (Prima Irpinia) prova subito a superare il muro dell’incognito. “Sarebbe stato utile rendere pubblico il contenuto di tale lettera in modo da smascherare chi si nasconde dietro il fantomatico nome del Comitato Anticamorra. In questo modo qualcuno avrebbe evitato di minare l’ambiente del paese e avrebbe messo maggioranza e opposizione d’accordo a concentrarsi esclusivamente sui contenuti programmatici per il paese. In campagna elettorale – ricorda De Laurentiis – c’è bisogno di parlare di cose serie, e a Baiano ce ne sono davvero tanto da affrontare con responsabilità e cautela. Questo avvelenamento continuo della comunità non giova alla popolazione, ma neanche all’ambiente politico perché, ricordo, siamo un paese di 4mila abitanti e non di 4milioni...”. Rispetto al metro di giudizio dell’amministrazione Montanaro, De Laurentiis non ha dubbi: “Il sindaco uscente e il suo club degli amici vanno giudicati, a mio parere, per l’incapacità politica dimostrata”.