BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 18 giugno 2017

BAIANO. L’ “Indiano” e le 246 frecce nel suo arco: ecco il “capotribù” di Montanaro & C.

 

246 frecce nell’arco dell’Indiano…di Baiano. “Vincere è stato facile, confermarsi è stato difficile”. Dargli torto, dopo l’esito della consultazione elettorale, è difficile. Dopo cinque anni da vicesindaco ad occuparsi quasi sempre in prima persona delle faccende della casa comunale, i risultati elettorali di domenica scorsa danno ragione a Stefano Sgambati. Ecco il “capotribù”. “Credetemi – afferma – dietro questo nuovo straordinario risultato c’è il frutto di tanto lavoro svolto quotidianamente al servizio della comunità. Abbiamo prodotto tanto, abbiamo davvero dato tanto, anzi tantissimo al nostro paese, e la gente ha riconosciuto tutto ciò cui siamo stati capaci di costruire. La continuità amministrativa – prosegue Stefano Sgambati – rappresentava la soluzione ideale per due motivazioni: in primis perché contro di noi una vera alternativa non è stata mai credibile; secondo, con la strada tracciata da cinque anni a questa parte, credo che potremmo riuscire a gestire nel migliore dei modi i progetti in corso e realizzarne altri per dare alla comunità risposte convincenti”.

Per l’ “Indiano da Baiano” è anche quella del 2017 resta una tornata da incorniciare. “In effetti – precisa – è doveroso condividere questo strepitoso risultato con tutti coloro che mi hanno sostenuto. La famiglia e gli amici di sempre sono stati eccezionali e mi sembra scontato ringraziarli per tutto quello che hanno fatto per me. Come ringrazio e sottolineo l’impegno di tante altre famiglie nei miei confronti che hanno contribuito, ancora una volta, a farmi eleggere”.

Sgambati, intanto, resta umile. Probabilmente nelle prossime ore sarà investito, per la seconda volta, dalla carica di vicesindaco. “Io sono sempre al servizio della comunità e cercherò di dare sempre me stesso. Poi – chiude scherzando – l’ultima parola spetta sempre al sindaco Montanaro…”.