BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 3 dicembre 2017

BAIANO-PONTE 2-1. Ricchiuti “last minute”, Santaniello comincia con il piede giusto

BAIANO-PONTE 2-1

Baiano: Spirito, Tomi, Cozzolino, Madonna, Biancardi, Monda, Pastore, Sgambati, Falco, D’Avanzo, Di Meo.

A disposizione: Napolitano A., Rastiello Montuori N., Montuori F., Ambrosino, Rainone, Ricchiuti.

Allenatore: Santaniello

Ponte: Possemato, Zotti, Carone, Melillo, D’Amita, Borzillo, Mellusi, Santamaria, Fusco, Inglese, Varricchio.

A disposizione: Del Ciampo, Candrina, Rillo, Capitanio, Russo, Romano, Formato.

Allenatore: Candrina

Arbitro: Federico di Agropoli

Assistenti: Caianello e Capano di Napoli

Reti: 30’ D’Avanzo (B), 39’ st D’Amita (P), 44’ st Ricchiuti (B).

Note: gara disputata allo stadio “Bellofatto”; presenti circa cento spettatori.

Un mese e mezzo dopo riecco il Baiano. La cura Santaniello comincia a funzionare. A pochi giorni dall’inizio dell’avventura al posto dell’esonerato Galluccio, il nuovo trainer trasforma i granata che vogliono tornare quelli di inizio stagione. Contro il Ponte si vede all’opera un altro Baiano, più intraprendente e desideroso di mettere alle spalle la striscia senza vittorie.

Santaniello lancia subito gli ultimi arrivati Monda e Pastore; in panchina l’ex capitano del Carotenuto Nicola Montuori. La formazione granata è determinata sin dalle prime battute, ma per sbloccare il risultato deve attendere la mezz’ora. D’Avanzo, si incunea tra i due difensori centrali avversari, e calcia a rete battendo l’estremo difensore Possemato. Con il vantaggio in tasca il Baiano non rinuncia a giocare, anzi tiene il pallino della gara nelle proprie mani e fallisce ripetutamente il due a zero. L’unico errore della prima della gestione Santaniello i padroni di casa rischiano di pagarlo a caro prezzo. Al trentanovesimo della ripresa, su calcio d’angolo, D’Amita è solo sul secondo palo e stacca indisturbato depositando la palla alle spalle di Spirito. Il Baiano non ci sta e non vuole pareggiare. L’orgoglio della compagine del presidente D’Avanzo non ha eguali e nell’ultimo giro di lancette su una strepitosa discesa del difensore centrale Biancardi, Ricchiuti raccoglie il suggerimento e fa esplodere il “Bellofatto”. Con questa vittoria i granata salgono a quota venti punti in classifica e si piazzano a meno tre dal quinto posto che vale i play off. La trasferta di domenica prossima sul cmapo del Montesarchio ci dirà se davvero i granata sono definitivamente guariti.