BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 4 maggio 2018

CAROTENUTO. Dopo la retrocessione è tutto in stand-by: ecco quando potrebbe cominciare a muoversi qualcosa

Prosegue il silenzio in casa Carotenuto. Dopo la retrocessione di domenica scorsa sul campo del Ponte e l’appello alla piazza del presidente Ciro Annunziata, nulla si smuove. Per il momento, a circa una settimana dall’aver toccato uno dei punti più bassi dal punto di vista sportivo della storia del sodalizio rossonero, nulla si smuove. L’imprenditore originario del napoletano per il momento potrebbe andare avanti da solo. Per sapere se davvero qualcuno potrà sposare la sua causa, affiancandolo e fornendogli “ossigeno” più morale che economico, più di gioco di squadra che di gioco solitario, bisognerà attendere almeno fino alla metà di giugno. Qualcosa, sul conto del Carotenuto, potrebbe muoversi solo ed esclusivamente dopo le elezioni comunali del 10 giugno prossimo. In questo momento, infatti, la società di calcio, vista la posta in palio per le elezioni amministrative, potrebbe essere snobbata. Fino a quella data (poco più di un mese) in casa mugnanese tutto potrebbe rimanere congelato. Dopo chissà…