BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 9 aprile 2018

CAROTENUTO. La vittoria contro l’Abellinum ristabilisce fiducia in attesa del miracolo…Chiacchio

Primo ostacolo nella marcia per giungere alla disputa dei play out superato. Il bicchiere in casa Carotenuto ricomincia a riempirsi. La gara contro l’Abellinum, infatti, ha permesso alla società mugnanese di rispedire la minaccia della formazione avellinese propensa a riaprire la lotta per il penultimo posto, e quindi per la retrocessione diretta considerato il distacco superiore di dieci punti dalla quint’ultima. Il lavoro del tecnico mugnanese Gaito, però, comincia ad intravedersi tant’è che le brutte sorprese, seppur in un “Sanseverino” vuoto per le note vicende extrasportive, sono state rispedite al mittente. Una vittoria, quella di domenica, che unita alla prestazione, ha permesso di riacquisire consapevolezza nei propri mezzi in una volata dove ci sarà da cogliere l’importantissimo risultato sportivo della salvezza. Oramai certo il play out con il Ponte, i restanti centottanta minuti della stagione regolare permetteranno di delineare la griglia dello svolgimento della sfida che vale l’intera stagione. Le due formazioni attualmente sono divise da un punto (sanniti in vantaggio di un punto, ventisette contro ventisei), ma sulla graduatoria potrebbero incidere gli effetti della decisione della Corte Sportiva di Appello Territoriale in merito alla gara contro il Lioni. Proprio nella giornata di lunedì il legale incaricato dalla società mugnanese Eduardo Chiacchio è stato protagonista dell’audizione richiesta dinanzi all’organo di secondo grado di giustizia sportiva per ribaltare l’iniziale decisione del giudice sportivo che ha decretato la sconfitta a tavolino per i mugnanesi oltre ad un punto di penalizzazione. Una situazione, insomma, che nel corso della settimana potrebbe evolversi anche in positivo e trasmettere ulteriore adrenalina positiva alla formazione di Gaito in vista delle due sfide contro San Martino Valle Caudina e Ariano.