BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 24 febbraio 2018

FORZA E CORAGGIO-CAROTENUTO 3-1. Castiello apre, un rigore dubbio con l’espulsione di Cuomo affondano i mugnanesi

FORZA E CORAGGIO-CAROTENUTO 3-1

Forza e Coraggio: Zotti, Fiscariello, Lepore, Tommaselli, Morganella, Romano, Mazzariello, Maggino, Vernacchio, Barricella.

A disposizione: Panza, Altieri, Ciullo, Catania, De Ieso, Magliulo, Zarrella.

Allenatore: Casale

Carotenuto: Creuso, Sgambati, Perrella, Auriemma, Cuomo, Montuori, Piazzolla, Aprea, Buono, Castiello, Volpe.

A disposizione: Corbisiero, Colucci, Inderst, Panico.

Allenatore: Annunziata

Arbitro: Angiuoni di Avellino

Assistenti:  Festa di Avellino e Boggi di Salerno

Reti: 13’ Castiello (C), 22’ Mazzariello su rig. (FC), 11’ st Vernacchio (FC), 12’ st Barricella (FC).

Espulso: 21’ Cuomo (C).

Note: pomeriggio piovoso.

La crisi prosegue. Quinta gara senza vittorie e la situazione di classifica che precipita. Per il Carotenuto l’inverno in letargo non è ancora terminato. In terra sannita va in scena l’ennesimo pomeriggio amaro per una formazione che avrebbe dovuto ritrovarsi, in questo momento della stagione, in una posizione completamente diversa.

I mugnanesi sono costretti a rinunciare ai vari Cipolletta, Galeone, Minauda, Narciso e Sommella. Per loro si vocifera di un allontanamento decretato in settimana dal presidente Annunziata. Ciò che rimane del Carotenuto prova comunque a destreggiarsi con orgoglio, ma soprattutto con cuore. Del match, infatti, contrariamente a quanto indica la classifica, o il punteggio finale, c’è da raccontare. Il Carotenuto resiste per un tempo all’avversario.

Le cose per la formazione mugnanese si mettono pure per il verso giusto. Poco prima del quarto d’ora la formazione del presidente Annunziata trova il vantaggio con Castiello.

Alla metà della prima frazione di gioco ecco il pareggio della formazione locale con Mazzariello che dagli undici metri non sbaglia. L’episodio della concessione della massima punizione fa discutere ed alzare il grido di protesta della società mugnanese. Nella circostanza i mugnanesi restano in dieci. Cuomo, infatti, autore di un disimpegno viene punito con il cartellino rosso a causa di un presunto tocco di mano nel momento in cui stoppa la palla con il petto. Con l’uomo in meno e con i nervi alle stelle i mugnanesi non riescono a tener testa all’avversaio. La difesa senza una colonna importante perde i riferimenti, e i locali con tranquillità ribaltano il tutto a loro favore. In un minuto, ad inizio ripresa, con l’uno due firmato Vernacchio-Barricella, la Forza e Coraggio chiude la pratica.

Per i mugnanesi nel prossimo fine settimana “clemenza” del calendario: ospiteranno l’F.C. Avellino, un avversario alla portata?