BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 4 aprile 2017

FROSINONE-AVELLINO 1-1. Impresa da veri lupi, Castaldo riprende la capolista

FROSINONE-AVELLINO 1-1
Frosinone(3-5-2): Bardi, Russo, Ariaudo(1’st Krajnc), Terranova, Fiammozzi, Sammarco(39’st Kragl)Gori, Maiello, Mazzotta(25’st Crivello), Ciofani, Dionisi.
A disposizione: Zappino, Pryma, Volpe, Frara, Besea, Mokulu.

Avellino(4-4-2): Radunovic, Gonzalez, Migliorini, Djmsiti, Perrotta, Laverone(24’Belloni) Moretti(30’st Castaldo), Omeonga, D’Angelo, Bidauoi, Eusepi(35’st Verde).
A disposizione: Lezzerini, Jidayi, Solerio, Camarà, Gavazzi, Soumarè.

Ammoniti: Terranova(F), Fiammozzi(F), Bidauoi(A)

Reti: 15’pt Dionisi(F), 35’st Castaldo(A)

di Leo M. Pecorelli

Punto d’oro per l’Avellino, in quel di Frosinone. Al “Matusa” termina uno ad uno tra le due compagini. Dionisi, dopo solo un quarto d’ora, porta in vantaggio i ciociari sfruttando una disattenzione della difesa biancoverde. I lupi provano a reagire ma i padroni di casa si difendono con ordine. Castaldo, che alla mezz’ora prendererà il posto di un Moretti scarico e ancora fuori forma, avrà un’occasione incredibile quasi a porta vuota, che non verrà sfruttata dal numero dieci biancoverde. Nella ripresa, Belloni e Verde sostituiscono Gonzalez ed Eusepi. L’Avellino prova a pungere, e a dieci minuti dalla fine, arriva il pareggio: Castaldo, da fuori area, fa partire un tiro angolato e preciso, che s’insacca alle spalle di Bardi dopo aver colpito il palo. Esplodono i mille supporters biancoverdi giunti in Ciociaria. Gli ultimi minuti scorreranno con i padroni di casa votati all’attacco, ma gli irpini schiveranno bene ogni colpo degli avversari. Termina, dunque, con un pareggio che, per l’Avellino, ha quasi un sapore di vittoria. Dopo la Spal, gli uomini di Novellino fermano anche il Frosinone, primo in classifica. Insomma, sembra essere ritornato il vero Avellino.