BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 19 aprile 2017

IL MANDAMENTO. Impresa salvezza dura, ma vincendo…la squadra di Ciano può centrare l’obiettivo

Nulla è precluso per la salvezza, ma alla luce dei risultati dell’ultimo periodo la strada si è fatta più ardua. Nelle sei sfide che separano dalla fine del torneo forse la cosa peggiore da fare potrebbe essere quella di guardare la classifica. La lotta con Sirignano, Sangiorgese e Taurano è entrata nel vivo per i piazzamenti play out (decisivi saranno gli scontri diretti), ma recuperare quattro punti (almeno) al San Michele di Serino costituisce l’obiettivo fisso della dirigenza avellana che vuole conservare la categoria dopo averla riabbracciata a distanza di circa tre decenni. Mission impossible da trasformare in possible. Basta crederci, ma soprattutto vincere.

La pausa pasquale, dopo il ko con il Carotenuto, sembra essere caduta proprio a pennello per ritrovare ed assimilare quegli automatismi che in un bel momento della stagione (tardo autunno) avevano fatto gridare ad una possibile salvezza senza fare i conti con le sabbie mobili della zona rossa. La realtà, ad un mese e poco più dalla fine del torneo, è un’altra, e quindi bisogna necessariamente voltare pagina e rendimento. Dalla sfida contro il San Michele di Solofra del sabato post pasquale non sono ammessi sconti. O si vince o si rischia di precipitare in un tunnel da cui sarà difficile intravedere la luce. Ciano (più che mai blindato dalla società) lo sa bene e insieme al gruppo cercherà di superare questo momento per poter mettere le basi per un brindisi che saprà di liberazione il prossimo 28 maggio.