BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 28 dicembre 2017

IL MANDAMENTO. Un 2017 esaltante, Annunziata: “Il nostro anno più bello, ma nel 2018 vogliamo più tifosi…”

Il 2017 volge al termine e per Il Mandamento è stato senza dubbio un anno importante. La cartolina è la festa salvezza di San Michele di Serino. Una vittoria insperata, nel primo play out, che ha permesso agli avellani di ipotecare la salvezza in Prima Categoria. “Per noi è stato un anno importantissimo – afferma il presidente Angelo AnnunziataAvella riabbracciava questo campionato dopo oltre tre decenni e per la prima volta nel corso della sua storia è riuscito nell’impresa di raggiungere l’obiettivo minimo della salvezza. Ricordo ancora le lacrime di gioia di tutto il nostro gruppo, una vera e propria famiglia, che con tanti sacrifici coltiva una passione da quasi dieci anni. Possiamo senza dubbio dire che quello è stato il momento più importante della nostra esperienza alla guida di questa importantissima società”.

Nonostante un risultato sportivo di rilievo, in casa avellana non sono tutte rose e fiori. Annunziata, infatti, individua il classico pelo nell’uovo. “Purtroppo – sostiene il presidente – non riusciamo a coinvolgere i tifosi. Nonostante Avella sia il comune più popoloso del Mandamento Baianese, vi è sempre freddezza e scetticismo intorno al nostro movimento. Mi auguro che dal 2018 tutte queste situazioni possano per davvero cambiare perché la spinta del pubblico costituisce un tassello determinante per i calciatori quando scendono in campo”.

La formazione avellana, nella stagione 2017-2018, arriva alla pausa natalizia con sette punti all’attivo e il penultimo posto in classifica. “Non siamo affatto preoccupati – fa sapere il presidente – la squadra rispetto allo scorso anno è stata rinnovata ed avevamo previsto qualche periodo di ambientamento più lungo del periodo. Ora che abbiamo raggiunto la quadra vedrete come risalire la classifica cercando di salvarci soffrendo il meno possibile