BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 4 gennaio 2018

MUGNANO ’18. Colucci-Napolitano: effetti e pensieri positivi della campagna elettorale

La certezza Giovanni Colucci e l’entusiasmo di Alessandro Napolitano. Pensieri positivi, in attesa degli effetti, pronti a riversarsi, ufficialmente, nella campagna elettorale mugnanese.

Il 2018 è arrivato e i due contendenti per la poltrona di primo cittadino di Mugnano del Cardinale iniziano a fare sul serio. Giocare a carte coperte non conviene più a nessuno e quindi, seppur con stili e approcci diversi, i due sono costretti a “sbottonarsi” nonostante le bizze climatiche del periodo.

L’avvicinarsi delle elezioni politiche sembra andare a trasmettere alle parti in causa quella marcia in più per cominciare a tenere un filo maggiormente diretto con l’elettorato mugnanese. Le prime collocazioni in vista delle consultazioni del 4 marzo, dunque, finiscono per essere attentamente analizzate, vagliate e approfondite in modo da rappresentare un’utilità, e quindi un ritorno, in occasione della prossima primavera quando i mugnanesi, appunto, sceglieranno il loro sindaco.

A grandi linee Colucci e Napolitano possiedono più di una semplice bozza dei rispettivi organici che intendono presentare all’elettorato. Da una parte Colucci, garante dell’usato sicuro della casa comunale, è pronto a farne, appunto, dell’esperienza, ma non solo, il suo cavallo di battaglia del ritorno nell’agone politico cittadino dopo cinque anni “sabbatici”.

Napolitano, invece, unirà all’entusiasmo e alla passione di cimentarsi per il risollevare le sorti del paese l’incipit che ogni aspirante amministratore dovrà sposare per mettersi in discussione.

La lunga partita mugnanese, dunque, è già cominciata. Colucci e Napolitano cominciano a marcarsi ad uomo, poi probabilmente a zona, in attesa che gli schemi saltino e la caccia al voto entri nell’offensiva decisiva senza esclusioni di colpi…e programmi.