BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 6 gennaio 2018

MUGNANO ’18. Colucci-Napolitano: salta il primo faccia a faccia in vista del voto. L’ex sindaco: “Io di nuovo in campo perché…”

La campagna elettorale di Mugnano del Cardinale non decolla ancora. I primi candidati a sindaco per le elezioni della prossima primavera non si ritrovano, almeno per ora, faccia a faccia.

Alessandro Napolitano, infatti, da forfait ad un incontro pubblico organizzato in paese per discutere delle prospettive futuristiche. Idem il sindaco in carica Nicola Bianco. Alla fine nella scuola elementare di Mugnano del Cardinale le attenzioni sono riposte prettamente su Giovanni Colucci, l’ex sindaco che ha già annunciato di ritornare in campo.

Nel suo intervento la guida di Nuova Alleanza Popolare non ha dubbi: “Mi ripresenterò in campo, il territorio langue e gli interventi da mettere in campo sono molteplici“, ha affermato Colucci che subito dopo ha ribadito quelle che saranno le attenzioni della sua civica. “In primo luogo massima priorità ai giovani alle donne. Quando intendo i giovani non mi riferisco solo ad una questione anagrafica, ma anche nei confronti di coloro che sono pronti a prestare impegno ed entusiasmo politico per la causa del paese. Vista la situazione attuale sarà opportuno parlare poco ed ascoltare le esigenze del popolo“.

Sul suo ritorno in campo Colucci taglia corto. “Il passato è passato, ed il popolo si è pronunciato. Discorso analogo anche per il futuro, deciderà il popolo. I risultati – ha aggiunto – si ottengono grazie all’impegno di tutti tenendo presente che il lavoro di squadra farà la differenza e ventiquattro ore di lavoro al giorno, in qualità di sindaco, per il paese non sono mai sufficienti“.

Colucci ha abbracciato anche il capitolo della crisi della politica. “Non c’è una buona amministrazione comunale se non punti alla promozione culturale, sociale e alla crescita politica. Oggi le amministrazioni sono prive di supporti politici tant’è che la crisi dei partiti ha portato, appunto, ad una crisi della politica“.

Sul ricongiungimento con gli ex avversari politici Colucci, in conclusione, anche qui ha precisato: “Le esigenze del paese ci hanno permesso di sederci al tavolo e discutere tenendo presente che situazioni come quelle di Mugnano del Cardinale sono presenti ovunque“.