BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 12 novembre 2017

MUGNANO ’18. Fratelli contro alle prossime elezioni: Canonico conferma il disaccordo tra Antonio e Alessandro Napolitano

Le prime ufficialità nelle parole dei diretti interessati. La marcia verso il voto del 2018 a Mugnano del Cardinale, messasi in moto con abbondante anticipo rispetto ai tempi previsti, fa rimbalzare i primi colpi di scena ad effetto. A circa tre settimane dalla prima uscita di Giovanni Colucci che dalle colonne di Mandamento Notizie annunciava i dialoghi esistenti con i suoi ex avamposti, arrivano nuovi scossoni destinati a destare curiosità e attenzione dagli addetti ai lavori.

Sono le parole di Andrea Canonico, ex candidato a sindaco di Rifondazione Comunista nel 2006 rilasciate al Quotidiano del Sud (allegato sotto), a destare scalpore nell’ambiente politico mugnanese. L’esponente politico, infatti, da un lato conferma come il suo gruppo sta dialogando con l’ex sindaco Giovanni Colucci (allineandosi al regime…), dall’altro rende nota una questione che in paese aveva fatto mormorare (e non poco) e che a questo punto è destinata a tenere banco. Canonico, infatti, nelle sue dichiarazioni rilasciata ai colleghi della testata giornalista cartacea, afferma: “Alessandro Napolitano – dice Canonico riferendosi al candidato a sindaco che potrebbe sfidare Nuova Alleanza Popolare – farà il suo percorso, il fratello Antonio sta lavorando insieme a noi per il percorso amministrativo. Noi andremo avanti in questa iniziativa”. Il discorso di Canonico, riprendendo sempre le sue dichiarazioni rilasciate alla medesima testata, è riferito al seguente passaggio: “Stiamo dialogando con il sindaco uscente Nicola Bianco che non sarà più candidato poiché è stato sindaco per due mandati amministrativi. Riteniamo quindi giusto confrontarci”. Nell’elenco di nomi che fanno parte del gruppo e che Canonico cita (sempre nel medesimo articolo) c’è, appunto, quello di Antonio Napolitano (fratello di Alessandro) che ha tentato, senza successo, già per quattro volte la scalata a sindaco di Mugnano del Cardinale. Ora, come si apprende dalle parole di Andrea Canonico, Antonio Napolitano sarebbe sulla stessa falsa riga delle intenzioni programmatiche futuristiche del suo più grande avversario politico degli anni ’90 e 2000 Giovanni Colucci (e Nuova Alleanza Popolare), andandosi quindi a sovrapporre alle intenzioni di rinnovamento del fratello Alessandro.

In questa fase pre elettorale i due fratelli mugnanesi, figli del sindaco degli anni ’70 e ’80 Antonio Napolitano, sarebbero avversari. Di qui in avanti i loro movimenti e le loro attenzioni finiranno sempre più sotto i riflettori.

ok