BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 14 maggio 2018

MUGNANO REVOLUTION. Tutti i numeri della nuova campagna elettorale.

Mugnano del Cardinale revolution. Degli eletti del passato consiglio comunale solo due sono in campo per queste elezioni comunali. Per il resto salutano tutti. Sia della maggioranza (Marianna Masucci, Lina Lup, Giuseppe Valentino, Filomeno Canonico, Paolo Macario), sia della minoranza (Lucio D’Apolito, Maria Concetta Bianco e Dimitri Guerriero).

Ventuno dei ventiquattro candidati alla carica di consigliere comunale sono alle prese con la prima esperienza amministrativa.

Oltre ad Aniello Napolitano e Stefano Romanini (i reduci del 2013-2018) sono due gli altri candidati con alle spalle esperienze amministrative.

Si tratta di Giovanni Colucci e Giuseppe Vasta. Il candidato sindaco di Nuova Alleanza Popolare ritorna dopo cinque anni sabbatici (2013 – 2018), un’esperienza da vicesindaco (2008 – 2013), tre mandati da sindaco (1996-2001; 2001-2006; 2006-2007). Giuseppe Vasta, invece, amministratore di lungo corso, fa eccezione in quanto dell’amministrazione comunale uscente, non è stato candidato, ma è stato assessore “tecnico” esterno.

Della vecchia Nuova Alleanza Popolare, invece, c’è anche Antonio Avello, primo candidato non eletto nel 2013. Poi tutte facce nuove.

Discorso analogo per Terra Nostra. Per Alessandro Napolitano, candidato a sindaco, è la prima campagna elettorale in assoluto. Il medico mugnanese ha deciso di affidarsi a tutte facce nuove, pronte a fare dell’entusiasmo e della voglia di dare nuova linfa al paese il bagaglio di viaggio.

Otto le donne in campo che proveranno a sfruttare la doppia preferenze e cercheranno di cogliere nel segno emulando le uscenti Marianna Masucci e Concetta Bianco. La prima, nel 2013, da presidente del consiglio comunale uscente fu prima degli eletti di Nuova Alleanza Popolare e fu promossa vicesindaco; la seconda, invece, fece registrare il record assoluto di preferenze nella competizione pur con la sconfitta della sua lista (Movimento per Mugnano del Cardinale).