BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 12 febbraio 2018

QUADRELLE. Ancora un colpo per Simone Rozza: con lui c’è anche l’ex sindaco

Simone Rozza implacabile. Come un vero e proprio bomber, il candidato sindaco di Quadrelle mette a segno colpi su colpi. Il week end appena trascorso potrebbe essere quello che ha definitivamente smosso la campagna elettorale nel piccolo comune mandamentale. Rozza ha infatti ufficializzato due innesti nella sua lista. Sabato è stata la volta di Salvatore Masucci, domenica invece quella di Simone Schettino. Tutto terminato? No. Perché nelle ultime ore Rozza ha calato il tris di candidature. A suo supporto ci sarà, come annunciato qualche settimana fa dalla nostra testata, anche l’ex sindaco Nicola Guerriero. Il diretto interessato sicuramente resterà fuori dal gioco delle candidature, ma nella costituenda lista ci sarà un esponente della famiglia Guerriero – Napolitano. A confermare la notizia proprio l’ex fascia tricolore.

Con l’ingresso in lista di un nostro rappresentante diretto, inizia oggi un nuovo percorso, fatto da chi decide di impegnarsi in modo costante per il proprio territorio, per i prossimi cinque anni, senza nessun tipo di vincolo. È bello sentirsi parte attiva di una comunità ed è bello sognare un cambiamento e provare a realizzarlo assieme.

Io ci sono e concordo in pieno il progetto dell’amico Rozza Simone. I tempi cambiano e la politica, soprattutto quella locale, deve poter dare risposte certe e giuste in merito all’operato da farsi. Fatti non più chiacchiere, a chiederlo è l’intera comunità quadrellese. Sono convinto che l’unica persona che oggi sia in grado di produrre novità e beneficio al nostro territorio è l’amico Rozza che stimo e ammiro in quanto persona di rispetto e dotato di grande senso di responsabilità e dovere per la cosa pubblica”.

Sono contento per le belle parole espresse dell’amico Guerriero Nicola nei miei riguardi ma soprattutto sono felice per aver aderito al mio progetto che spero possa diventare il progetto politico di tutti i quadrellesi”, è questo quanto afferma Simone Rozza dopo aver chiuso un week end in cui ha cominciato a dare una fisionomia concreta allo schieramento che capeggerà alle prossime elezioni.