BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 11 marzo 2018

QUADRELLE. Isola-Masi-Capriglione: c’è stato il primo incontro. Quali soluzioni per la fusione?

Il primo incontro per giungere alla fusione tra Nicola Masi, Salvatore Isola e Antonio Capriglione c’è stato. Le tre parti in causa cercheranno di tramutare le intese verbali attraverso la costruzione di una lista che punti ad amministrare il comune di Quadrelle nel quinquennio 2018 – 2023.

Il primo grande evento, ovvero quello rappresentato dalla seduta al tavolo delle trattative tra Nicola Masi e Salvatore Isola, ovvero i due storici rivali (uscenti) dalle competizione elettorali, si è registrato. Il resto, quindi quello che potrà scaturire dall’esito delle riunioni, così potrebbe contribuire a scrivere nuove pagini amministrative a Quadrelle, così potrebbe alimentare uno scontro non indifferente tra le opposte fazioni politiche in competizione tra loro.

Diverse le soluzioni che si susseguono rispetto alle trattative poste in essere e che potrebbero generare evoluzioni con il trascorrere delle ore. Tra i tre il candidato a sindaco dovrebbe essere Nicola Masi, un fattore di riconoscenza che lo andrebbe a legittimare dopo il primo mandato con la lista de “Il Ponte”, oltre allo scontato peso elettorale.

La sensazione è che le tre parti in causa hanno bisogno l’una dell’altra e la priorità potrebbe essere quella di individuare, strada facendo, il giusto meccanismo che incastri i primi tre tasselli. Uno dei dilemmi di non facile risoluzione sarebbe proprio quello della coesistenza tra Masi e Isola. Se il primo dovesse essere il candidato a sindaco, cosa farà il secondo? Il suo sarà sempre e comunque un ruolo di primo piano (candidandosi in lista), oppure di secondo piano (optando in questo caso per la candidatura di un suo fedelissimo)?

Nel mezzo si pone la figura di Antonio Capriglione. Il consigliere comunale di minoranza uscente, alleato di Isola, non farebbe questione di cariche rispetto alle collocazione in un eventuale discorso a tre. Caso contrario, con l’appoggio di Isola, come da qualche settimana a questa parte, sarebbe pronto ad andare avanti per la sua propria per candidarsi a sindaco ed ultimare gli ultimi pezzi dello schieramento.

Il discorso della fusione Masi-Isola-Capriglione, nell’interesse esclusivo del bene di Quadrelle, per il momento è ancora allo stato embrionale. Dopo il primo summit le parti in causa avrebbero preso tempo rispetto ai successivi discorsi da approntare congiuntamente. Per il momento regna un clima di ottimismo al riguardo della possibilità di unire le forze con la consapevolezza che questo percorso, volente o nolente, sia destinato ad andare per le lunghe.