BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 18 maggio 2018

QUADRELLE. Nel pieno della campagna elettorale ecco l’obiettivo comune di Capriglione e Rozza

Un punto comune su come sviluppare la campagna elettorale. Sicuramente, nel pieno del rispetto delle regole democratiche, le divergenze programmatiche saranno all’ordine del giorno di qui al prossimo dieci giugno, ma Noi Quadrelle e Quadrelle Civica almeno su una questione possono andare sin da ora d’accordo.

Ebbene si, il punto d’unione che al momento porta incredibilmente sullo stesso binario le due formazioni civiche, riguarda l’azione di spending review che intendono mettere in campo per salvaguardare lo stato finanziario dell’ente.

Antonio Capriglione e Simone Rozza, con al seguito le rispettive squadre che li supportano, hanno sin da subito manifestato la loro volontà di rinunciare all’eventuale indennità spettante in caso di affermazione elettorale tra tre settimane.

Eccezion fatta per l’indennità mensile da sindaco, le altre somme (indennità per assessori e gettoni di presenza per i consigli comunali) non sarebbero ragguardevoli, ma nel contesto totale assumono la loro rilevanza e andranno a dare merito sin da ora alla scelta già ampiamente fatta ed annunciata dai futuri amministratori.

Dunque sin da ora si intuisce da ambo i lati la volontà di dar vita ad una politica economica parsimoniosa che dia respiro alle casse comunali che specie negli ultimi anni non è che se la sono passata francamente bene. Il comune in Quadrelle, i preda ai tagli statali del governo centrale e regionale, ha fatto le corse ad ostacoli per riuscire a quadrare i conti e consentirsi quel minimo di liquidità mensile per ottemperare alle scadenze per i dipendenti comunali. Da questa convinzione scaturisce la responsabilità dei futuri amministratori che proprio dal punto di vista economico e finanziario non intendono assolutamente farsi cogliere impreparati e scoperti.