BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 20 giugno 2017

SIRIGNANO. Accetta e la retrocessione: “Un peccato; stagione sfortunata. Futuro? Ecco la situazione”

di Leo M. Pecorelli

Delusione e rammarico in casa Sirignano. La sconfitta per quattro a tre, in quel di Serino, è stata decisiva: c’è la retrocessione in Seconda Categoria. Filomeno Accetta, mister dei blucerchiati, ha commentato così il brutto risultato sportivo maturato. ”Stiamo ancora smaltendo l’amarezza. Da parte di tutti c’è tristezza per come è finito il campionato. Siamo, però, soprattutto rammaricati, per molti episodi decisivi a nostro sfavore che si sono verificati in tutto l’arco della stagione. La partita di sabato ha rispecchiato perfettamente il nostro campionato: un arbitraggio praticamente scandaloso, dove è stato concesso un rigore inesistente agli avversari e non è stato chiamato un rigore solare a Cozzolino sul finire del match, oltre alle diverse occasioni sprecate, come quella di Napolitano. Anche la semifinale contro la Sangiorgese, però, è stata influenzata dall’arbitraggio: abbiamo giocato praticamente in dieci per tutto la gara, subendo delle scelte arbitrali quasi a senso unico. Non voglio giustificare la squadra, abbiamo i nostri limiti e li riconosciamo. Subire un trattamento così, però, non aiuta. In partite di play-off e play-out dovrebbero esserci direttori di gara esperti, e non ragazzini“.

Questo è stato un anno difficile e turbolento – rimarca Accetta – Ci sono stati diversi problemi e abbiamo cercato di risolverli da soli. Ci vorrebbe una mano da parte di qualcuno, per creare una migliore organizzazione. La società, lo staff, la rosa, hanno bisogno di maggiore partecipazione, in tutti i sensi. Non si può affrontare una Prima Categoria in questo modo. Meno chiacchiere e più fatti, per Sirignano.”

Discorso futuro: “Non conosco ancora il futuro del Sirignano. Nei prossimi giorni parlerò con il presidente Colucci e ci metteremo d’accordo. Ho avuto dei contatti con alcune squadre, ma voglio prima parlare con Colucci, anche per correttezza. Poi vedremo se quest’avventura continuerà.” Seguiranno aggiornamenti.