BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 1 settembre 2018

SIRIGNANO. L’iscrizione non ci sarà: il “mito” della Polisportiva scomparirà…

L’amaro epilogo si avvicina sempre di più. Il miracolo sportivo non ci sarà. Le due retrocessioni consecutive hanno rappresentato solamente il presagio ad un dramma. Sirignano, dal 1963 ad oggi, resterà per la prima volta senza la sua squadra di calcio. La Polisportiva blucerchiata che nel corso degli anni aveva fatto innamorare i suoi tifosi, è pronta a tirare i remi in barca. La crisi del calcio, specie negli ambiti dilettantistici, colpisce anche questo comune. Problemi di ogni ordine hanno comportato la fine di un ciclo. Diversi i problemi, insormontabili, che hanno spinto il presidente della Polisportiva Andrea Colucci a farsi da parte. Dai problemi organizzativi ai costi elevati per reperire, giocoforza, calciatori utili al progetto fuori dal contesto territoriale: alla fine ha inciso tutto. Compreso la grave crisi economica che ha portato, nelle casse della società, introiti inesistenti da parte di nuove forze, o contributi piuttosto limitati rispetto al passato. Riuscire a mantenere la Prima o la Seconda Categoria avrebbe rappresentato, nuovamente, una vera e propria corsa ad ostacoli a cui Colucci, questa volta, ha deciso sapientemente di non partecipare. Dopo di lui, nonostante la mobilitazione dei fedelissimi, non ci sarà futuro. Il calcio a Sirignano ripartirà quasi sicuramente, ma con strategie e visioni nuove. Soprattuto con attori nuovi pronti a scrivere nuovi momenti indelebili.