BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 22 dicembre 2017

SPEZIA-AVELLINO 1-0. Lupi sempre più giù, Novellino rischia

SPEZIA-AVELLINO 1-0

Spezia (4-3-1-2):
Di Gennaro; De Col, Terzi, Giani, Lopez; Vignali (38′ st Capelli), Bolzoni, Pessina; Mastinu (24′ st Ammari); Marilungo (27′ st Forte), Granoche.
A disposizione: Bassi, Manfredini, Ceccaroni, Soleri, Augello, Giorgi, Calabresi, Okereke, Acampora, Masi. All.: Gallo.

Avellino (4-3-3):
Radu; Pecorini, Kresic, Migliorini, Marchizza; Paghera (9′ st Ardemagni), Di Tacchio, D’Angelo (30′ st Moretti); Molina, Castaldo, Bidaoui.
A disposizione: Iuliano, Lezzerini, Camarà, Gliha, Evangelista, Rizzato. All.: Novellino.

Arbitro: Pezzuto di Lecce.

Marcatore: 12′ pt Marilungo.

Ammoniti: Di Tacchio, Terzi.

Note: serata invernale.

di Leo M. Pecorelli

Avellino sempre più un crisi. Lo Spezia ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo. Al “Picco” termina uno a zero in favore dei liguri. Ai padroni di casa basta una rete di Marilungo, al 12esimo minuto, che con la complicità della difesa biancoverde insacca alle spalle di Radu. L’Avellino, per i restanti ottanta minuti di gioco, arranca una reazione che non riesce ad evitare l’ottava sconfitta stagionale. La voglia di rientrare in partita viene annullata da un’imbarazzante condizione fisica degli uomini di Novellino. Squadra pesante, priva di imprevedibilità, orfana di idee. Nella ripresa viene annullata una rete a Castaldo per sospetto fuorigioco. Resta il dubbio riguardo la decisione della classe arbitrale. Gli ingressi in campo di Ardemagni e Moretti non cambiano gli scenari del match. Negli ultimi minuti, Migliorini ha l’occasione per raggiungere il pareggio, con un colpo di testa in area di rigore. Ma, il difensore ex Juve Stabia, spreca tutto. La mancanza di cinismo, dunque, si va ad aggiungere all’inventario negativo dei “lupi”. La classifica continua a non sorridere agli irpini. E Novellino, ora, resta appeso ad un filo.