BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 25 settembre 2015

XFACTOR. Finite le ultime audizioni cresce l’attesa per i Bootcamp

Ieri, 24 settembre, si sono concluse le audizioni della nona edizione di XFactor. Ultima chance per trovare nuovi talenti.

Si parte subito con una band, i Moseek, cresciuti ascoltando Muse, Pearl Jam, Radiohead, Skunk Anansie. Cantano “Smalltown Boy” dei Bronski Beat e sono quattro sì. Il ventitreenne Marco Gori sceglie “Grace Kelly” di Mika, purtroppo andando fuori tempo e inimicandosi un po’ il pubblico con il suo atteggiamento saccente; verso la fine dell’esibizione riesce a recuperare mostrando anche una certa padronanza della voce. Fedez commenta: “Ti presenti con la simpatia di una raccomandata di Equitalia” e, nonostante tutto, passa alla fase successiva. È il turno della sedicenne Enrica Tara che porta un brano di Marco Mengoni intitolato “In Un Giorno Qualunque”. Emozionatissima, convince tutti. Giuseppe Forchia, un po’ troppo sfrontato, sceglie “Bring Me To Life” degli Evanescence ma i giudici dicono no e il ragazzo non passa. “Paradise City” dei Guns N’ Roses è il brano scelto da Andrea Prestianni che ha un abbigliamento abbastanza stravagante con pantaloni gialli, occhiali e converse U.S.A. style, ma una voce che stupisce i giudici i quali non possono dirgli che sì. Davide Sciortino, italiano spostatosi a Londra per coltivare la sua passione per la musica, canta “Iron Sky” di Paolo Nutini e il suo timbro piace. Va subito ai bootcamp. Dopo di lui si esibisce la sua ragazza Alba rischiando con un brano di Amy Winehouse, “Love Is A Losing Game”. Performance un po’ piatta ma Skin col suo “Why not?” le dà il sì decisivo. Una possibilità anche per lei di partecipare ai bootcamp. Passa anche Vittorio Andrei con “Fango” di Jovanotti, il duo “The Crowsroads” e la voce calda e intensa di Angel Gabriel Marmolejos. Va ai bootcamp Eva Calvani con “Fuck You” del rapper statunitense Cee Lo Green e anche il duo voce-chitarra “The Helèna”. Il duo italo-britannico “The Van Houtens”, con un testo originale sull’arte culinaria bolognese e sul papà del tortellino Giovanni Rana, suscita l’interesse del pubblico e dei giudici mentre lo youtuber Sheffo si esibisce con “Counting Stars” dei One Republic ma la sua voce debole non convince i quattro giudici. Non è pronto. Il rapper Karmel canta un suo pezzo, il suo motivetto entra subito in testa e sono quattro sì. Sara sale sul palco con la “loop station” e propone “Glory Box” dei Portishead. Bella performance anche se leggermente imprecisa. Ci sarà anche lei giovedì prossimo. A questo punto sale un ragazzo con un nome alquanto insolito, Eva. Si esibisce cantando un suo inedito intitolato “Qualcuno Al Posto Mio”. Testo commovente e molto dolce, i giudici non sembrano soddisfatti ma si affidano al pubblico e lo lasciano passare. Alla fine della puntata sono le band ad avere la meglio tra cui gli “Entropia”, i Vox Folla, gli “I Scream to Cows” con “I Love Rock n’ Roll” e infine gli “Iron Mais” con il loro “rock agricolo”. Di certo i talenti non mancheranno. Prossimo step: Bootcamp. Nella prossima puntata ci saranno dodici cantanti per ogni categoria ma solo sei posti per gli Home Visit.

Appuntamento a giovedì prossimo a partire dalle ore 21.10 sempre Sky Uno HD.