BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 3 gennaio 2019

di Francesco Alfonso Barlotti

E’ iniziato il 2019 per tutti e con calma ci apprestiamo a ritornare alla normalità, dopo il lungo periodo delle feste. Questo non lo è per Carlo Musa e l’Avellino Calcio. Il mercato di dicembre dei dilettanti non è stato sicuramente uno dei migliori, anzi a dir poco scandente per la squadra irpina ed i rinforzi per la formazione di Giovanni Bucaro sono arrivati quasi sul gong finale. L’ex direttore della Lupa Roma ha la possibilità di riscattarsi, dopo i malumori scatenati tra la tifoseria biancoverde per la sessione di mercato condotta a dicembre. Domani (oggi per chi legge, ndr) apre ufficialmente il mercato dei professionisti e finirà il 31 gennaio. Tante possibilità da cacciare dal cilindro, insomma, per il giovane direttore sportivo.

Musa deve correre innanzitutto ai ripari per la porta biancoverde, dato che l’estremo difensore Pizzella dovrà scontare la squalifica fino a fine mese per aver spintonato un raccattapalle durante il match in Sardegna contro la Torres. Il sostituto del classe 2001 sarebbe Ettore Lagormasini, ma il tecnico dei biancoverdi predilige avere un portiere under tra i pali e per questo il direttore sportivo irpino si era fiondato su Mirko Bizzi. Classe ’99, proprietario del cartellino il Cagliari e in prestito al Como, ha collezionato 7 presenze in campionato fino ad adesso. La trattativa, purtroppo, si è arenata. L’Avellino aveva raggiunto l’accordo con il Cagliari per il trasferimento dell’estremo difensore lombardo, ma c’è stato il blocco del Como. I lariani, infatti, tramite una nota sulla propria pagina Facebook hanno confermato la volontà di trattenere Bizzi: “In merito alle notizie uscite su alcuni media di un possibile trasferimento di Mirko Bizzi, la società Como1907 tiene a precisare che si tratta di voci prive di fondamento e che il portiere rimarrà a Como fino al termine della stagione”.

Altra brutta notizia per Musa, che vede sfumare anche Angelo Nolè. L’ex attaccante Fondi si è svincolato da poco dal Pro Piacenza e sulla seconda punta di Potenza si sarebbe appunto fiondata la sua squadra della sua città natale. Nolè, 34 anni, aveva collezionato 16 presenze con la maglia del Fondi tra campionato e Coppa di Serie C, mettendo a segno 7 reti in totale.

VERSO IL LADISPOLI. L’Avellino domenica 6 gennaio scenderà in campo al “Partenio” per affrontare la prima partita di campionato del girone di ritorno contro il Ladispoli. Bucaro, oltre a far meno degli squalificati Pizzella e Tribuzzi (espulso a Torres e squalificato per due giornate, di cui una già scontata contro il Latina), non potrà contare su Carbonelli acciaccato. Dovrebbe, invece, ritornare dalla squalifica Santigo Morero, anche se non al top della condizione fisica, e riprendersi la maglia da titolare. In grande spolvero, invece, Da Dalt, soprattutto dopo l’ultimo impegno contro i pontini e nell’amichevole del 31 dicembre contro la Vallatese (finita 9-0 per gli irpini).