BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 30 Aprile 2019

AMERICO CANONICO. Il trionfo di Volla e il primato di Gerardo Napolitano.FOTO-VIDEO

Nella storica vittoria dell’Americo Canonico del torneo di Volla c’è il marchio di Gerardo Napolitano. Classe 2007, il baby calciatore della società calcistica giovanile del presidente Salvatore Divisato ha inciso a suon di gol sulla conquista del titolo. Eppure negli ultimi due mesi, a causa di un grave infortunio, il calciatore non ha potuto prendere parte alle gare in calendario.




Con ventinove reti all’attivo, il baby calciatore mugnanese ha sbaragliato la concorrenza nella classifica cannonieri. Un successo nel successo per l’atleta mandamentale se si considera che con la sua scuola calcio era contrapposto ad importanti realtà del panorama calcistico regionale.

Subito dopo il trionfo in terra napoletana il pensiero del presidente Divisato e dei dirigenti del sodalizio gialloblu è stato proprio per lui. Gerardo Napolitano, infatti, come sopra ribadito, negli ultimi due mesi è rimasto fermo ai box. Un infortunio alla mano lo ha costretto a stare lontano dal rettangolo di gioco. Grazie però al bottino di reti precedentemente messo a referto, nessun altro atleta è riuscito a superarlo (o quanto meno a raggiungerlo).

Anche i compagni di squadra, durante la festa negli spogliatoi, hanno acclamato a gran voce il nome del loro amico rimasto fuori dal campo.

Oggi Gerardo Napolitano rappresenta uno dei pezzi pregiati del vivaio della società mugnanese. Approdato alla sola età di quattro anni alla corte del presidente Divisato, anno dopo anno ha mostrato importanti segnali di crescita. Non solo, ma proprio il massimo dirigente dell’Americo Canonico, unitamente ai tecnici Gerardo e Angelo Campanile, rappresentano i suoi validi punti di riferimento sia sotto l’aspetto tecnico, sia sotto l’aspetto amichevole.

Intanto il giovane calciatore, con una passione senza eguali, pur non potendo partecipare alle gare ufficiali con i suoi compagni, non ha smesso un attimo di allenarsi pur di farsi trovare pronto per le prossime sfide.