BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 19 ottobre 2018

ATLETICO BAIANO. Girone napoletano, Esposito: “Siamo disgustati; sabato, forse, non giocheremo”

Non ci sono parole, siamo profondamente disgustati...”. Il direttore generale dell’Atletico Baiano Francesco Esposito è contrariato dopo la presa visione del girone riservato alla sua formazione per prendere parte al Campionato Regionale di Seconda Categoria. “Sostenere trasferte di ottanta chilometri per un campionato del genere è il chiaro segnale dell’approsimazione e dell’occasionalità attualmente vigente all’interno del sistema calcistico dilettantistico regionale. E poi si ha anche il coraggio di lamentarsi per il calo delle iscrizioni nei campionati. Questo è un film già visto…“. Per l’Atletico Baiano ci saranno trasferte “lunghe” in quel di Lettere, Casola di Napoli, Gragnano, Torre del Greco (due volte e per giunta con orario di inizio alle ore 18:30 del sabato). Uno scenario incredibile per il Campionato Regionale di Seconda Categoria. “L’amarezza assumere caratteri preponderanti quando appuriamo che nei due gironi irpini si sarebbe potuto tranquillamente inserire la nostra formazione formando si un girone dispari, ma permettendoci di poterci esprimere in un raggruppamento dove sono state inserite anche le formazioni dei comuni limitrofi al nostro. Invece ci è stato consegnato un regalo bellissimo: quello di sostenere per un campionato del genere trasferte di ottanta chilometri solo per raggiungere un impianto di gioco, ed effettuare altrettanti chilometri per ritornare a casa“.

Il conto spese per far fronte a questa stagione sportiva, per l’Atletico Baiano, è destinato ad aumentare. “Siamo una società composta da giovani lavoratori che si autotassano, senza non poche difficoltà, sottraendo soldi anche alle rispettive famiglie, per coltivare la passione per il calcio. Il prezzo da pagare per questa stagione è ragguardevole, e lo avevamo fatto anche presente, preventivamente, al Comitato Regionale Campania. Con questo girone non siamo nelle condizioni di poter sostenere il tutto per i mesi a venire. Abbiamo chiesto al Comitato Regionale Campania chiarimenti al riguardo al fine di poter rivedere tale decisione, ma fino a questo momento, fatto ancor più grave, poiché siamo in un periodo probabilmente distante dall’appuntamento elettorale, non abbiamo ricevuto alcuna presa in considerazione. In queste ore stiamo riflettendo se scendere in campo sabato per la prima giornata di campionato. Dispiacerebbe enormemente se la società avversaria della prima giornata di campionato dovesse trovare chiuse le porte dello stadio di Baiano…ma questa situazione non l’abbiamo certamente creata o voluta noi. Anzi…“.

Esposito, infine, elogia i calciatori dell’Atletico Baiano. “Sono encomiabili e li ringrazio per tutta la solidarietà che stanno manifestando nei confronti della società da oltre quarantotto ore. Il loro attaccamento alle nostre sorti è davvero lodevole: insieme, nelle prossime ore, decideremo il da farsi, ma il morale non è certamente quello giusto…”.