BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 7 Aprile 2021

AVELLA. 200 positivi attivi e 100 contagiati in un mese: il Covid-19 fa sempre paura

Dati sotto la lente di ingrandimento. La situazione di Avella resta fortemente attenzionata, al punto da non concedere distrazioni. I contagi, infatti, aumentano sempre, rappresentando un pericolo costante da circa un anno per la salute pubblica. Il tutto è stato confermato dal tavolo operativo presieduto dal sindaco Domenico Biancardi dove quest’ultimo, nell’occasione, non ha affatto mutato la sua strategia rispetto alla chiusura delle scuole. Prevenire la salute dei più piccoli ha rappresentato, anche in questo caso, un impegno doveroso per la fascia tricolore della cittadina archeologica che ha disposto, salvo ulteriori proroghe, la chiusura dei plessi scolastici fino al 14 aprile.

A preoccupare Biancardi, nel corso del tradizionale punto della situazione con le autorità che stanno gestendo questo particolare periodo, i numeri sempre in crescendo delle infezioni. L’evoluzione della situazione epidemiologica, infatti, ha portato il comune di Avella a vivere una delle situazioni più delicate in tutta la provincia di Avellino. L’ultimo bollettino varato dal Centro Operativo della Protezione Civile, sulla base delle comunicazioni provenienti dall’Asl, vede il comune fare i conti con ben 200 positivi attivi. Non solo, ragguardevole, ben oltre la soglia dei 400, il numero delle persone in quarantena. Numeri, quelli di Avella, che confermano la delicatezza della situazione al pari di quella registratisi nell’autunno scorso. Nell’ultimo mese ad Avella sono stati ben 100 (quasi 4 al giorno) i nuovi positivi, con 5 decessi che hanno fatto salire a 12 il numero dei morti dall’inizio della pandemia.