BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 13 ottobre 2018

AVELLA. Cacace: “La giunta comunale non si riunisce da prima dell’estate: amministratori latitanti”

Lavoro pubblici, focus della consigliera di minoranza Chiara Cacace. “Sembrerà strano – afferma – ma nel nostro paese pullulano dal punto di vista economico gli interventi, ma nella concretizza dei lavori non otteniamo mai nessun risvolto significativo. Tra determine di pagamenti per effettuazioni di lavori pubblici e consulenze per servizi informatici presso l’ente comune di Avella si registrano costi non indifferenti che non trovano alcun riscontro all’interno del paese. Probabilmente nelle intenzioni degli amministratori, del resto sempre attenti e partecipativi alle dinamiche amministrative, sussiste l’obiettivo di giungere ad una serie di licenziamenti in tronco del personale dipendente per rendere gli uffici comunali tecnologicamente evoluti, autonomi, magari riducendo i costi. Il vero impegno, ironia a parte, sta nel riuscire a fornire risposte significative alla popolazione a partire dall’aspetto dei tributi comunali dove – puntualizza la Cacace – il nostro comune fa registrare le aliquote più alte del Mandamento Baianese. L’impegno di un amministratore, pertanto, deve essere responsabilmente mirato a percepire le esigenze della comunità, le sue difficoltà, e provare a dare una risoluzione. Purtroppo ad Avella gli amministratori sono latitanti e la loro lontananza dalla casa comunale pone in disagio anche l’attività dell’opposizione poiché non producendo nulla, noi della sponda alternativa non possiamo controbattere. La riprova di tutto ciò è rappresentata dal fatto che una giunta comunale non si riunisce in via ordinaria dai mesi che precedevano le vacanze estive…”.