BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 13 Maggio 2022

AVELLA. “Il calcetto sta tornando: per sempre”

Non sarà il “Felice Pecchia” di una volta, ma ad un decennio di distanza il torneo di Calcio A5 che la neonata associazione sta organizzando, è pronta a far battere forte il cuore degli sportivi avellani e mandamentali.

La marcia verso l’atteso ritorno di una tradizione, di quello che era un vero e proprio punto fermo di ogni fine estate avellana, è entrata nel vivo. Per davvero. Grazie ad un intenso e proficuo lavoro, svolto in maniera silenziosa, la “grana” strutturale che aveva frenato la disputa della manifestazione nell’ultimo decennio è stata finalmente risolta. Con successo. Così come si aveva avuto modo di paventare nei mesi addietro, il comune ha risolto nel migliore dei modi la trattativa con la Soprintendenza ai Beni Archeologici e Monumentali della Regione Campania per il via libera all’autorizzazione nello svolgere una competizione dall’alto tasso tecnico sportivo all’interno del Parco San Pietro. La realizzazione della struttura ha avuto l’ok delle autorità preposte ai controlli dei vincoli archeologici. Opera nuova di zecca, dove è stato possibile ricavare uno spazio da destinare alla pratica della disciplina sportiva. Come detto, il countdown è già scattato. In contemporanea ci sarà l’inaugurazione del Parco San Pietro, autentico polmone verde a due passi dal centro abitato.

Sui social, intanto, è partita la mobilitazione per “sensibilizzare” (si fa per dire) tutti gli appassionati sportivi, che sono pronti a catapultarsi, con il solito spirito socio aggregativo, nel clima di una competizione che è pronta a far parlare di sé dodici mesi all’anno. Il tessuto sportivo dell’evento resterà praticamente inalterato rispetto agli anni che furono, ma le novità, grazie all’associazione promotrice, saranno ben altre. A cominciare dall’indirizzo socio culturale dell’appuntamento che si sta organizzando. Incontri, dibattiti, convegni, presentazioni di libri (non solo di natura sportiva) faranno da contorno ad una manifestazione che diventerà, per qualche settimana, il punto centrale del territorio del Baianese e del vicino hinterland nolano. Lo staff organizzativo è pronto a sistemare tutti i dettagli giorno dopo giorno. La marcia verso il via è partita. Non resta che attendere ulteriori novità.