BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 29 Giugno 2020

AVELLA/SPERONE. Tragedia sfiorata, 64enne travolto dal treno con la sua auto. FOTO

Tragedia sfiorata lungo la linea ferroviaria della Circumvesuviana che collega Baiano a Napoli. Il treno partito alle ore 17 dal capolinea della cittadina mandamentale dopo qualche minuto alla località Casale del territorio di Sperone, appena superata la stazione di Avella – Sperone ed incamminatosi verso Roccarainola, travolgeva un’autovettura che era rimasta al centro dei binari.

La zona dell’accaduto è più decentrata rispetto al centro urbano dove il passaggio dei convogli è regolamentato dalle apposite barriere. Qui, invece, nella località Casale, vi è un impianto semaforico appositamente richiamato all’attenzione dei passanti e degli automobilisti, accompagnato anche da un segnale acustico. Segnaletica, quella presente, sfuggita probabilmente all’attenzione dell’automobilista in questione che, ignaro del pericolo, mentre si accingeva ad attraversare la zona, veniva travolto dal treno che sopraggiungeva secondo la sua normale andatura.

Il macchinista ha provato in tutti i modi ad arrestare la marcia, ma l’impatto sarebbe stato inevitabile. L’autovettura veniva trascinata per diversi metri lungo i binari fino ad accartocciarsi completamente.

Sul posto giungevano quasi immediati i soccorsi. Nel giro di poco tempo si portavano sul luogo dell’accaduto il reparto radiomobile dei Carabinieri della Compagnia di Baiano, una pattuglia dei militari dell’Arma della stazione di Avella, due squadre e un’auto gru dei Vigili del Fuoco di Avellino, oltre ad un’autombulanza del pronto soccorso.

L’uomo coinvolto nel sinistro è un 64enne di Avella. Proveniva, secondo quanto si apprende, da Tufino, ed era diretto verso la sua abitazione. Era alla guida della sua Renault Scenic. Le condizioni dell’uomo sembrano essere abbastanza serie anche se sembrerebbe che quest’ultimo non avrebbe perso lucidità e sembrava cosciente. L’uomo è stato trasferito all’ospedale “Santa Maria della Pietà” di Nola per gli accertamenti di rito. Nelle prossime ore si conosceranno maggiori dettagli sulle sue condizioni. I Vigili del Fuoco hanno lavorato circa un’ora per estrarlo dalle lamiere. Solo un miracolo ha evitato conseguenze meno drammatiche. La sua auto, invece, è praticamente irriconoscibile. Il recupero del mezzo finito in uno dei fondi agricoli circostanti, è stato reso possibile grazie all’auto gru dei Vigili del Fuoco.

In seguito al sinistro il treno è stato evacuato con i pochi passeggeri a bordo che sono stati trasferiti in un posto sicuro. Al momento la circolazione dei treni è bloccata da e verso Baiano. Attivo il servizio sostitutivo con autobus. “Causa incidente, la linea Napoli-Baiano è momentaneamente interrotta tra Roccarainola e Baiano, pertanto i treni partiti da Napoli limitano la corsa a Roccarainola, e i treni per Napoli partiranno dalla stessa Roccarainola. E’ stato istituito un servizio sostitutivo con n. 1 autobus da impegnare sulla tratta Baiano-Roccarainola-Cicciano“, si legge in una nota dell’azienda.

Ancora una volta i rischi della tratta Baiano – Napoli della Circumvesuviana, ed in particolar modo del tratto Baiano – Cicciano dove si viaggia su un unico binario a causa dell’attraversamento della zona di campagna, salgono prepotentemente alla ribalta. La zona del sinistro odierno negli anni passati è stata già teatro di episodi di cronaca poco piacevoli.    

Rispetto a quanto accaduto è stata aperta un’inchiesta.