BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 25 Febbraio 2021

AVELLA. Vigili urbani, il comune cerca quattro figure. Aperto il bando

Vigili urbani, previste quattro assunzioni a tempo determinato. Il comune di Avella, per sopperire alle attuali carenze d’organico, e alle lungaggini delle procedure indette per il reclutamento di altrettanti agenti a tempo indeterminato, ha deciso di ricorrere all’individuazione di personale da altri enti. Il bando di corso è già aperto. Le domande potranno essere presentate entro il 18 marzo. Previsto un inquadramento al 50% mediante lo svolgimento di diciotto ore settimanali. Le mansioni previste sono quelle di agente di pubblica sicurezza e agente di polizia giudiziaria, oltre alle funzioni di pubblico ufficiale. I candidati saranno valutati mediante una prova orale e la valutazione dei titoli.

“Proseguire con l’unico agente in organico fino a quando non si completeranno le procedure concorsuali in atto – spiega il sindaco Domenico Biancardi – sarà praticamente impossibile. Purtroppo la pandemia ha frenato il calendario delle prove non solo per quanto riguarda il reclutamento degli agenti di polizia locale, ma anche per l’assunzione di un istruttore tecnico”. Nonostante tutto, la situazione concorsuale è destinata a sbloccarsi. “Infatti – precisa il primo cittadino – recentemente da parte delle autorità preposte sono pervenute le linee guida da seguire in questo particolare periodo per procedere con le selezioni concorsuali. I nostri uffici si stanno già mobilitando tant’è che nei prossimi giorni potrebbero giungere ai candidati ulteriori notizie, tra cui quella della redazione dei calendari delle prove scritte e orali”.

Per l’esecutivo avellano saranno, dunque, settimane di intenso lavoro. Non solo dal punto di vista del rafforzamento della pianta organica comunale, ma anche sul fronte dell’operatività amministrativa. In vista della conclusione del mandato amministrativo, Biancardi e i suoi hanno accelerato fortemente. Tra gli interventi in itinere, la concessione in gestione del Bed and Breakfast dell’ex Mulino, dell’info point dell’anfiteatro e, infine, il Teatro Biancardi con l’annessa “Sala Siani”. Tra le opere pubbliche, invece, focus per quanto riguarda, su tutti, il cantiere di riqualificazione della pineta “Fusaro”. Già chiuso, invece, quello del museo al palazzo ducale. Qui resta solamente da stabilire la data per l’inaugurazione.