BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 17 Agosto 2019

AVELLINO-BARI. Cornacchini:”Domani torniamo ad Avellino e quello che è stato lo scorso anno è passato”

Uno dei classici del Sud ritorna in meno di un anno. Avellino e Bari si riaffrontano di nuovo al Partenio-Lombardi, dopo il match di Poule Scudetto terminato con la vittoria dei lupi grazie alla rete di De Vena.

I lupi e i galletti si ritrovano per il match di Coppa Italia di Lega Pro, dove all’Avellino per passare al turno successivo serve necessariamente la vittoria, mentre per i biancorossi basta solamente un pareggio. Alla vigilia del match, il tecnico Giovanni Cornacchini analizza la sfida, che stavolta vede entrambe protagoniste tra il mondo dei professionisti: “Domani torniamo ad Avellino, l’ultima volta fu una gara particolare, forse persa immeritatamente. Quello che è stato lo scorso anno è passato, non può essere cambiato, ora è diverso. Il mio pensiero è fisso sulla mia squadra, mi aspetto dei miglioramenti, ovvio con il passare del tempo. Voglio una squadra in crescita, domenica prossima comincia il campionato e sarà un girone difficile, in casa si potrà fare un certo tipo di calcio, fuori probabilmente avremo di fronte situazioni differenti, più fisicità e meno gioco, ma le nostre scelte sono state fatte anche guardando a questo aspetto. Andare avanti può servirci per tenere alta la condizione fisica del gruppo e poi, a far brutta figura, non ci tiene nessuno; bisogna essere sempre sul pezzo.”

Il ritorno al Partenio, dopo la grande campagna condotta fino adesso. Regina del calciomercato il Bari?: “Cambieremo qualcosa al ‘Partenio’: la coppia centrale di difesa davanti a Frattali, Schiavone farà qualche minuto, davanti voglio vedere assieme Simeri e Antenucci. L’intensità durante la settimana fa parte della nostra idea di calcio, dare intensità in tutto quello che si fa, che si prova. Se riesci ad allenare all’intensità una squadra con tanta qualità come la nostra, le cose poi vengono più facili. 

Le reti subite domenica scorsa dai galletti nel primo impegno stagionale di Coppa Italia di Lega Pro fanno parte del gioco: “I gol subiti con la Paganese sono frutto di episodi, nessun caso, può capitare; siamo una squadra dalla mentalità propositiva, che prova sempre a costruire gioco, che fa la partita. Si lavora molto sulla riconquista immediata del possesso palla, ci sta subire alcune situazioni, ma non direi che abbiamo subito una situazione preparata dall’avversario. Sono felicissimo della mia difesa e dei giocatori che ho a disposizione; di certo dobbiamo lavorare sull’attenzione in occasione dei calci piazzati e lo abbiamo fatto in settimana.”