BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 27 Gennaio 2019

AVELLINO-CREMONA 62-70. Quarto ko di fila per la Scandone

di Francesco Alfonso Barlotti

Continua il periodo negativo per la Sidigas Avellino, dopo i 3 ko consecutivi tra Champions League e campionato, arriva l’ennesima battuta d’arresto. Cremona abbatte la Scandone con il parziale di 62-70, nonostante la grande determinazione e volontà di ribaltare la partita a favore degli irpini tra il 3° ed ultimo quarto.

La Scandone, quindi, non riesce a blindare il secondo posto in classifica e Vanoli si conferma l’ennesima brutta bestia di questa stagione.

Starting five: Sykes, Young, Filloy, Green, D’Ercole.

1° quarto: parte la Scandone con Young,ma immediata la risposta di Mathiang. Ricci a referto, dopo che il primo tentativo è stato nullo (2-4). Green guadagna fallo e mette a segno i due tiri liberi. 5 punti realizzati consecutivi realizzati da Sykes: prima tripla del match e layup indisturbato. Ritmi bassi e di studio in questi minuti del primo quarto tra le due formazioni. Cremona chiama time-out. Stojanovic trova la strada del canestro per Vanoli (10-8). Schiacciata al bacio di N’Diaye su assist di Caleb Green. Ancora la Scandone avanti con la seconda tripla di Sykes, poi palla persa della Scandone e Ricci ne approfitta per Cremona. Il folletto di Chicago già in doppia cifra con un’altra bomba della giornata. Fine primo quarto: 19-15.

2° quarto: Demps accorcia le distanze con un tripla, poi Mathiang. Coach Vucinic corre ai ripari con una sospensione. Tripla di Mathiang a favore dei lombardi (19-25). Bomba di Caleb Green. Il numero 12 gialloblù va un schiacciata senza non troppe difficoltà. Time-out della Sidigas. Sykes trova un +3 dall’arco, ma la risposta di Cremona non da meno con Demps (tripla anche per lui). Sempre più Sykes: intercetta una palla in difesa, layup e fallo subito (31-32). Time-out di Sacchetti. Sykes non sbaglia il colpo dalla lunetta. Aldridge con una tripla. Green a 20 secondi dalla fine mette a segno un colpo spettacolare: posizione decentrata e defilita sotto canestro, passaggio per Young, che però si trasforma in canestro. Fine secondo quarto: 34-36.

3° quarto: blackout totale della Scandone in questi primi minuti, che subisce 5 punti tra canestro di Mathiang.

Green fa uno su tre dalla lunetta, Stojanovic a referto (38-47). Time-out Sidigas. Layup vincente di Green, su lancio di Sykes. Sanders a segno dalla lunetta (40-49).

Secondo antisportivo della giornata per gli irpini, fallo fischiato a N’Diaye, Stojanovic non sbaglia dalla lunetta (43-52). Young due su due dalla lunetta. L’ex Olympiakos nel finale sigilla una grande schiacciata, dopo il flop di D’Ercole. Termine quarto: 46-56.

Ultimo quarto: Green indica la strada per rivalutare il match. La Scandone ci crede ed anche il PaladelMauro: una vera bolgia. Caleb Green ancora per i biancoverdi (50-56). Stoppata vincente di Young e ripartenza della Scandone, che sigla la prima e importante tripla di Filloy. Fallo su Patrick Young, l’ex Olimpia Milano ne realizza uno su due.

Partita tirata e tesa in questi minuti finali di partita, Sykes spreca la possibilità di accorciare ulteriormente le distanze dalla lunetta, ma mette uno su due. Mathiang a canestro per Vanoli, poi arriva la tripla liberatoria di Sykes (58-60). Diener trova i primi suoi 3 punti del match. Time-out Sidigas.

Scandone si porta a -3, dopo i due tiri liberi centrati da Sykes. Diener allunga ulteriormente con una tripla. Time-out Vanoli.

Finisce con la prima vittoria di Vanoli ad Avellino.

Fine partita 62-70.