BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 28 Novembre 2019

AVELLINO. Finisce l’era Sidigas: sì alla cessione ad Izzo e Circelli

Finisce la gestione Sidigas. L’assemblea straordinaria dei soci Sidigas nel pomeriggio di oggi ha rettificato totalmente la cessione dell’Avellino Calcio.

Si conclude nel miglior modo positivo la tele-novela targata Sidigas per la vendita della società,soprattutto dopo le incertezze e sussulti da luglio a questa parte. La società partenopea di distribuzione per il gas aveva condotto l’amministrazione dell’Avellino Calcio sotto il controllo vigile dei commissari e del custode giudiziario Baldassare, nominati tutti dal Tribunale di Avellino. Il 3 dicembre sarà la data clou per il destino Sidigas, dove sarà discusso il piano di ristrutturazione del debito con i creditori (sulla testa dell’azienda dell’ingegnere De Cesare pendono due istanze fallimentari).

Il futuro dell’Avellino? L’Avellino Calcio verrà venduta alla cordata di Izzo-Circelli dietro pagamento di 1,3 milioni di euro. Il giovane imprenditore Luigi Izzo svolgerà l’incarico di presidente del club irpino, mentre Nicola Circelli non avrà molto probabilmente alcun incarico. Le quote societarie verranno divise equamente tra i due soci. Aniello Martone verrà assunto all’interno della società come consulente di mercato, poi, non è da escludere un ritorno di Carlo Musa. Il direttore sportivo romano ricoprirebbe nuovamente l’incarico di direttore sportivo, essendo state confermate le dimissioni dallo stesso Salvatore Di Somma in conferenza stampa sabato scorso. Ezio Capuano dovrebbe essere riconfermato alla guida dei lupi.

Nella giornata di oggi Luigi Izzo è volato presso la sede fiorentina della Lega Pro, probabilmente in veste di futuro presidente dell’Avellino. Nelle prossime ore sono attese,invece, le dimissioni di Claudio Mauriello da presidente dell’Avellino.

L’esperienza targata Sidigas alla guida dell’Avellino si conclude con la conquista della promozione dalla Serie D alla C, dopo il fallimento sportivo targato Taccone e la conquista dello Scudetto Dilettanti. Dopo solo un anno e mezzo l’Avellino cambia ancora volto, sperando in positivo.