BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 10 Luglio 2019

AVELLINO. La corsa per salvare il Lupo. Dell’Anno: “I tifosi faranno la loro parte, tiriamo tutti insieme calcio e basket da questo inferno”

Se la Scandone è salva per il momento e l’iscrizione sarebbe stata effettuata quasi sul filo di lana, adesso si prova a portare in salvo anche l’Avellino Calcio.

Ieri pomeriggio c’è stato un incontro d’urgenza tra Mario Dell’Anno e il primo cittadino Gianluca Festa nel tentativo di fare il possibile per salvaguardare il destino del lupo. Il presidente Mario Dell’Anno dell’Associazione “Per la storia” ha messo in campo un pool di avvocati per trovare le condizioni o meno di salvataggio dell’Avellino Calcio e provare in qualche modo l’avvio della stagione in Serie C, dopo la bufera abbattutasi sulla Sidigas.

Mario Dell’Anno, intervistato da AvLive, ha analizzato la situazione a termine del confronto con il sindaco: “Ho chiesto al Sindaco di intervenire per quelle che sono le sue possibilità, anzi fare l’impossibile. Credo che per gli imprenditori sia più facile intervenire ora. Quelli che si erano fatti avanti siano ancora in condizione di poter inviare le pec alla società, ovviamente passando attraverso il Tribunale di Avellino. Abbiamo investito in un pool di avvocati per capire quelle che sono le migliori soluzioni per estrapolare le quote di calcio e basket dalla Sidigas.”

Questione del logo: “Anche il logo rischia di essere finito nel sequestro preventivo, ma essendo stato ceduto in comodato d’uso con un ricorso e un dissequestro ce lo riprenderemmo.”

Il fronte comune e l’unità richiesta da Dell’Anno: “Onestamente siamo allibiti, io ancora non ci credo in tutto quello che sta accadendo. I tifosi faranno la loro parte, tiriamo tutti insieme calcio e basket da questo inferno, altrimenti se dobbiamo criticare e pensare al passato è meglio fermarci un anno. C’è stata una risposta della società alla mia Pec? Assolutamente no”.