BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 28 ottobre 2018

AVELLINO-LATTE DOLCE 1-1. Ancora una vittoria…mancata

AVELLINO (4-4-2): Lagomarsini; Patrignani (42′ st Nocerino), Morero, Mikhaylovskiy, Parisi; Tribuzzi, Matute, Gerbaudo, Carbonelli (27′ st Ventre; 41′ st Acampora); Ciotola (14′ st Mentana), De Vena. A disp.: Longobardi, Acampora, Tompte, Buono, Totaro, Saporito.
All.: Graziani.

LATTE DOLCE (3-5-2): Garau; Antonelli, Cabeccia, Patacchiola (2′ st Ravot); Pireddu, Masala (26′ st Carboni), Bianchi, Gadau (14′ st Piga), Tuccio; Palmas (36′ st Scanu), Marcangeli (41′ st Daga). A disp.: Sortino, Gianni, Sartor, Magli.
All.: Udassi.

ARBITRO: Cavaliere di Paola.

Guardalinee: Bianchi-Iocca.

RETI: 4′ st De Vena (A), 31′ st Antonelli (LD).

AMMONITI: Morero (A), Bianchi (LD), Ciotola (A), Parisi (A), Piga (LD).

NOTE: spettatori 1500 circa.

di Leo M. Pecorelli

Al “Partenio-Lombardi”, termina uno a uno la gara tra Avellino e Sassari Latte Dolce. Un punto che non soddisfa gli irpini, dopo la figuraccia infrasettimanale contro la Flaminia. Nel complesso, l’Avellino non impressiona. Su un campo pesante, caratterizzato da sontuosa pioggia, i lupi faticano a costruire. E il Latte Dolce, messo bene in campo, riesce a non rischiare nulla, arginando nel migliore dei modi le iniziative biancoverdi. Il massimo che gli irpini producono è qualche tiro da fuori, prima con Ciotola e poi con De Vena, che Garau para senza patemi. Un primo tempo anonimo e privo d’estetica termina a rete inviolate. L’Avellino non punge; urge un episodio. E al quinto minuto, l’episodio arriva, ed è biancoverde. Carbonelli serve De Vena, che supera un avversario e da fuori area fa partire una rasoiata che s’insacca nell’angolino. Garau battuto. Avellino in vantaggio. Gol pesante degli irpini, che iniziano a gestire la gara, cercando di conservare il punteggio. Il Latte Dolce prova la reazione, e inizia a far traballare la retroguardia di casa. Quest’ultimi, messi in difficoltà, a un quarto d’ora dalla fine subiscono il colpo. Sugli sviluppi di un calcio piazzato, una mischia nell’area di rigore irpina favorisce la conclusione di testa di Cabeccia, che colpisce la traversa. Sulla ribattuta, la difesa dell’Avellino lascia spazio e tempo ad Antonelli, che in spaccata gonfia la rete. Pareggio del Latte Dolce, che acquisisce coraggio e rischia anche di passare in vantaggio. Marcangeli, a tu per tu con Lagomarsini, si fa ipnotizzare dal portiere biancoverde. Gli uomini di Graziani sono in difficoltà, e la girandola di cambi di quest’ultimo non aiuta i padroni di casa. La gara termina, tuttavia, sul punteggio di uno a uno. Non arriva il riscatto dei lupi, che continuano a deludere. Quattro punti nelle ultime quattro gare. Urge un cambio di rotta.