BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 30 Gennaio 2019

AVELLINO-LE MANS 68-81. Quinto ko di fila per la Scandone, qualificazione in bilico

Di Francesco Alfonso Barlotti

Nonostante la chiamata a gran voce del pubblico irpino dalla parte della Scandone, Avellino esce sconfitta tra le mura amiche per 68-81. Continua la crisi buia per gli irpini, che rimediano la quinta sconfitta consecutiva tra Champions League e campionato. Gli irpini non sfruttano l’ultima sfida della regular season per qualificarsi alla fase successiva ed adesso si fa complicata per i biancoverdi, che dovra affrontare prossimamente Ventspils in trasferta.

Match combattuto sin dal primo dal primo quarto, dove la Scandone ha sempre mantenuto bene o male un parziale +3 di vantaggio; poi, alla ripresa del secondo tempo, il black-out totale degli irpini fino a precipitare con lo svantaggio inesorabile di -14.

Filloy, Sykes, D’Ercole, Young e Green, quintetto scelto da Vucinic nella sfida delicata per l’accesso agli ottavi di Champions League.

1° QUARTO: senza emozioni i primi minuti di gioco. A sbloccare il match è la tripla di Sykes. La Scandone chiama e Le Mans risponde con Clark. Yeguente a canestro, poi le due fiammate consecutive da +3 di D’Ercole e il neo-acquisto Harper (13-11). Silins ancora con bomba per la Sidigas, Hendrix risponde per Le Mans. Schicciata di N’Diaye, chiudendo il primo quarto sul 23-16.

2° QUARTO: primi minuti di stasi e di stallo tra le due squadre, che non riescono a trovare più il canestro. Sbloccano il tutto i francesi con Cornelie e Thompson. Nuovamente a canestro l’ala francese con una tripla, poi reazione della Scandone con i 5 punti consecutivi trovati da Sykes. Sidigas Avellino – Le Mans (28-26). Ancora a segno il folletto di Chicago. Filloy a referto ed Avellino conduce. Yeguete due su due dalla lunetta per Le Mans. Sul finale del secondo quarto il tiro libero di Green. Fine: 38-35.

3°QUARTO: francesi subito forti e determinati prima Thompson e poi, Eito. Stoppata vincente di Young, che può ripartire immediatamente con Filloy. L’italo-argentino non sbaglia e fissa il parziale sul 40-39. Bomba di Yeguete. Fallo di Thompson su Sykes, il numero 28 fa due su due dalla lunetta. Replica dei francesi con Thompson, Vucinic corre ai ripari con time-out. Filloy e Clarck a canestro al 26’ (44-48). Bigote trova un +3, Avellino in difficoltà. Sospensione richiesta dal coach degli irpini. Harper per la Scandone, poi Green realizza uno solo dei due tiri liberi (48-59). Sulla sirena la tripla di Cornelie per le Mans. Fine terzo quarto: 48-62.

ULTIMO QUARTO: dopo due minuti di blocco totale, Green accorcia le distanze dalla lunetta (10 punti per lo statunitense). Silins dall’angolo, poi layup di Eito (56-69). Ancora Filloy per la Sidigas Avellino. Il nuovo rinforzo della Scandone Silins is on fire: altra tripla per il lettone (15 punti). Le Mans in difficoltà e time-out per i francesi. Yeguete non sbaglia dalla lunetta, poi l’ex Pau-Lacq-Orthez allunga di uno sempre con i tiri liberi su secondo fallo personale di Filloy (61-75). Schicciata di Green su assist di Filloy, ancora l’ex Sassari per la Scandone dalla lunetta. Avellino sotto di -10 e cerca comunque di poter ribaltare il match, nonostante la grande forma dei francesi. Bigote a canestro, poi la gran tripla di D’Ercole, che dà ancora delle speranze per la Scandone. Thompson chiude definitivamente i conti. Fine partita: 68-81.