BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 18 Marzo 2019

AVELLINO. Le pagelle della vittoria contro Reggio Emilia

di Francesco Alfonso Barlotti

Una partita tutta in discesa, in sostanza, per la Sidigas Avellino, che ha letteralmente strapazzato Reggio Emilia per 91-59 e dominato tutto il match. Una sfida sempre controllata dai lupi, che non hanno mai sofferto ed imposto il proprio gioco. La seconda vittoria consecutiva della formazione irpina e il ko della Vanoli Cremona contro Varese ha permesso di centrare il terzo posto in classifica, a pari punti proprio i lombardi.

Harper 8: partita da vero protagonista e trascinatore per l’ex Brindisi, che è sempre a sostegno della manovra offensiva. La guardia statunitense trova 13 punti, di cui quattro consecutivi nel primo quarto.

Sykes 9: primo quarto tra alti e bassi, per poi ribaltare la prestazione fin lì opaca. Manda in confusione e difficoltà la retroguardia romagnola, soprattutto nel terzo quarto quando trova ben 3 bombe consecutive. Registra ben 29 punti solamente oggi. MVP della giornata per noi.

D’Ercole 6: pochi minuti e non al top della condizione fisica il capitano della Sidigas. L’ex Dinamo Sassari era assente dall’impegno contro Happy Casa Brindisi in Coppa Italia.

Campogrande 5: parte da titolare, ma la sua prestazione non raggiunge la sufficienza. Commette troppi falli ed è costretto ad uscire anzitempo.

Sabatino 6,5: conquista sempre più spazio anche il giovane cestista di Caserta. Dopo la grande prestazione di domenica scorsa contro Varese, dove ha sicuramente dato il suo supporto alla squadra ribaltando un match destinato alla sconfitta, oggi firma 3 punti dall’angolo alla prima occasione.

Silins 7: subentra a Campogrande per i problemi di fallo e si fa trovare comunque all’attivo con 12 punti, di cui 2 triple realizzate.

Green 7,5: insieme a Sykes è uno dei protagonisti del match, che trascina la squadra verso una vittoria facile. Grinta e determinazione sono i fattori dalla sua prestazione.

Udanoh 6,5: insieme a Green e soprattutto a Harper mette a subbuglio la difesa della Grissin Bon.

Ndiaye 6: racimola 4 punti, grazie ad un paio di schiacciate nel primo e terzo quarto. Ferma gli avversari in un paio di occasioni, soprattutto sul pericolo rimbalzo di Cervi recuperato. Non si poteva chiedere di più al senegalese dato i problemi accusati alla schiena prima della palla a due.

Spizzichini 6: spazio anche all’ex Scafati, che lascia anche lui il proprio alla partita con 4 punti realizzati. Vucinic lo inserisce per vivacizzare la partita e blindare definitivamente il match. Puntualmente risponde a tutte le richieste del coach jugoslavo.