BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 9 Luglio 2019

AVELLINO. Mauriello continua a lavorare di nascosto. Cessione? Le richieste non mancano

di Francesco Alfonso Barlotti

L’Avellino è in vendita oppure no? Una manovra per distrarre? Sono tanti i quesiti, che stanno attanagliando i tifosi biancoverdi nelle ultime ore sulla base delle differenti e diverse indiscrezioni.

Sulla base del comunicato stampa emanato la settimana scorsa dalla Sidigas l’Avellino Calcio risulterebbe essere sul mercato, ma al momento offerte ufficiali non ne sono arrivate, se non qualche richiesta di informazioni proveniente da fuori regione.

L’imprenditore lombardo avrebbe preso tempo e starebbe valutando il da farsi, per poi presentare o meno un’offerta ufficiale.

Secondo SportChannel, sull’Avellino ci sarebbe l’interesse di un importante gruppo farmaceutico con sede a San Marino, molto forte economicamente. Negli ultimi giorni sarebbe avvenuto un incontro tra Mauriello ed alcuni esponenti della cordata. Nuovi aggiornamenti e sviluppi sono attesi per mercoledì.

Il presidente senza portafoglio comunque, starebbe continuando a lavorare sottotraccia per scegliere l’eventuale staff tecnico. Muariello avrebbe incontrato nuovamente Di Somma ed avrebbe allacciato contatti ufficiosi con Ezio Capuano. L’ex allenatore del Rieti non avrebbe confermato, né smentito voci sull’interesse dell’Avellino ed avrebbe rifiutato già altre richieste per aspettarne qualcuna importante. Entrambi i profili contatti sono molto stimati da Mauriello. Nulla da escludere all’orizzonte. Difficile, invece, il ritorno di Walter Novellino in Irpinia, il quale ha ancora da togliersi qualche sassolino dalle scarpe.

Morero e Alfageme avrebbero dato il proprio assenso per continuare la propria avventura in Irpinia, mentre Matute starebbe ancora aspettando la società e vorrebbe rimanere ad Avellino. Il calciatore camerunese, intervistato ieri da Radio Punto Nuovo al “Pomeriggio da supereroi”, ha affermato: “So poco di quello che sta succedendo. Non credo a quello che sento, penso che una soluzione si troverà perché anche io sono fermo e aspetterò l’Avellino per vedere se accettare qualche altra proposta. Ci sono delle offerte, ma per come mi sono legato a questa gente voglio aspettare fino alla fine. E’ shockante, non mi aspettavo questa situazione dopo tutti i festeggiamenti che abbiamo fatto. Dopo le tante difficoltà e con questi tifosi splendidi, che dicevamo, meritano sempre di più. Smentisco i contatti con Brindisi, non so come sia potuta uscire questa notizia. Sono in Camerun, non seguivo molto. Mi ha scritto Da Dalt dicendomi che sarebbe andato via. Parlavo con Mauriello che mi ha spiegato che stanno cercando di risolvere, è l’unica notizia che ho avuto dal presidente. Spero solo che non accada ciò che è successo l’anno scorso. Al più presto, penso, che le cose si risolvano.”


COPPA ITALIA-L’Avellino parteciperà alla Coppa Italia di Lega Pro e non a quella nazionale, nonostante avesse vinto il campionato di Serie D.

I bianco-verdi saranno alla loro prima apparizione in Coppa Italia di Serie C e la competizione sarà suddivisa in girone con un minimo di 3 squadre (primo turno 4 agosto; secondo turno 11 agosto; ultimo turno domenica 11 agosto). Un eventuale sorteggio dovrebbe decretare l’inizio dell’avventura dei lupi in Coppa Italia il 4 o l’11 agosto.