BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 20 Novembre 2019

AVELLINO-RIETI. Scongiurato il forfait dei laziali, domenica si gioca

Il Rieti Calcio è nuovamente di Riccardo Curci, dopo la breve ed tragica gestione targata ItalDiesel. L’ex presidente dei laziali aveva ceduto la società il 15 ottobre all’ItalDiesel, salvo il giorno dopo non pagare gli stipendi ai tesserati.

I giocatori del Rieti assieme all’Aic avevano indetto uno sciopero, finché non venivano saldate le pendenze degli stipendi di luglio ed agosto ed ItalDiesel aveva pagato solamente gli arretrati a nove giocatori. Domenica scorsa i calciatori del Rieti non sono scesi in campo contro la Reggina, così da far scendere in campo la Berretti, ma l’allenatore degli amaranto non aveva il patentino UEFA B e l’eventuale deroga non concessa dalla Lega Pro. Alla fine il signor Cairano di Ariano Irpino non ha potuto che decretare l’impossibilità di giocare il match. Il giudice sportivo nella giornata di ieri ha decretato la vittoria a tavolino per la Reggina ed un punto di penalizzazione ai sabini.

L’ex presidente Riccardo Curci si farà carico delle pendenze mancanti per una cifra intorno ai 170mila euro, mentre la squadra tornerà ad allenarsi dopo aver indetto lo sciopero e scendere in campo domenica contro l’Avellino al Partenio.

Nel pomeriggio di ieri l’Avellino è tornata ad allenarsi al Partenio Lombardi agli ordini di Capuano, dopo il quarto ko consecutivo rimediato contro la Casertana. Durante l’allenamento c’è stato un faccia a faccia tra la squadra e Claudio Mauriello negli spogliatoi,poi, si è registrato un fitto ed un intenso colloquio tra Di Somma e Capuano per le performance registrate fino ad adesso registrate dalle formazioni.