BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 11 Agosto 2019

AVELLINO. Tra suggestioni di mercato e la grana Partenio: Di Somma sogna Comi e Vajushi

di Francesco Alfonso Barlotti

Boom boom Salvatore Di Somma. Il direttore sportivo dell’Avellino non si è fermato un solo istante fino ad adesso per allestimento della rosa da consegnare al duo Ignoffo-Cinelli. L’Avellino rispetto alle altre formazione del Girone C è partito in netto ritardo e la rosa non è ancora completa ed essere ancorapuntellata al meglio.

Dopo le riconferme importanti di Alfageme, Di Paolantonio e Morero, e i colpi piazzati per Albandoro in attacco e gli innesti di Tonti, Laezza, Petrucci ed infine Njie, l’Avellino sogna in grande. Anche se con un budget ridotto, l’esperienza del direttore di Castellamare può fare tanta differenza.

All’Avellino serve un bomber di razza, esperto della categoria, che possa dare sicurezza e fiducia lì davanti. Alfageme e l’ex Ternana sono esperti e conoscono bene la Serie C, soprattutto il Girone C, ma non hanno quella freddezza sotto porta. Per il momento il centravanti di categoria può aspettare e lo si potrebbe vedere sul kong del calciomercato.

Intanto, è ritorna praticabile e aperta la porta per il ritorno di Gianmario Comi, finito fuori rosa della Pro Vercelli e dai pieni tecnici di Gilardino. E’ rottura totale e l’ex punta biancoverde gradirebbe non poco ritornare in Irpinia. Il problema? L’attaccante piemontese ha ancora due anni di contratto con la Pro e si sta lavorando per la buonuscita.

Altra suggestione è Armano Vajushi. L’ala albanese è molto legato alla piazza biancoverde e tanto vorrebbe indossare di nuovo la casacca dell’Avellino. L’ex Teuta aspetta solamente una chiamata del direttore sportivo e correrebbe a braccia aperte ad Avellino; d’altronde la settimana scorsa ha lanciato dei chiari messaggi tramite le storie del suo profilo Instagram.

Chissà se queste vecchie conoscenze potrebbero ritornare o meno in Irpinia. Ferragosto è vicino e tutto può succedere, forse in positivo questa volta.

Di Somma, inoltre, vorrebbe regalare un altro colpo di mercato per la difesa.L’ex Casertana Edoardo Blondett risulta essere svincolato e lo scoglio sarebbe l’elevato ingaggio, ma nelle ultime ore questo problema sembrerebbe essere risolto. Tra domani e martedì la trattativa si potrebbe chiudere. L’ex Catania andrebbe a definire il reparto difensivo dei Lupi, garantendo compattezza e solidità assieme a Morero, Zullo, Laezza e Parisi.

Nella giornata di oggi si è aggregato anche Luigi Genovese, classe ’98, centrocampista alla scorsa stagione col Matera Calcio, prima dell’esclusione dal campionato.

COPPA ITALIA LEGA PRO- L’Avellino stranamente oggi vivrà da spettatore il match tra Bari e Paganese, valida per la competizione di Coppa Italia di Lega Pro. Mercoledì invece l’esordio per i biancoverdi e probabilmente lontano dal Partenio-Lombardi. L’impianto di Contrada Zoccolari non è pronto, in quanto le linee perimetrali hanno avuto delle deformazioni e i lavori per la messa in sesto inizieranno solamente il 19 agosto e si concluderanno il 21 agosto, giusto in tempo per la prima di campionato contro il Catania (Lega Pro non concede deroghe a differenza della Lega Dilettanti).

Si sa di certo che l’Avellino scenderà in campo per la prima il 14 agosto, ma non l’avversario che si scoprirà stasera. Se i galletti stasera vinceranno, l’Avellino giocherà a Pagani la prima della stagione, mentre se si dovesse registrare un clamoroso successo o pareggio degli azzurrostellati gli irpini affronteranno il Bari.Essendo il Partenio off-limits, l’eventuale match con i galletti si giocherebbe al San Nicola con gli irpini padroni di casa. La società avellinese si accollerebbe tutti i costi di gestione e di sicurezza e questa opzione sarebbe ben accetta dai biancorossi.

PRESENTAZIONE DIVISE AVELLINO- Domani saranno presentate alle ore 16.15 le nuove divise dell’Avelino presso lo store ufficiale, sito in via Cannaviello. I nuovi completi sono stati realizzati dallo sponsor tecnico Magma Group con l’apparizione del tricolore, dopo la vittoria della Poule Scudetto di Serie D.