BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 13 Agosto 2019

AVELLINO. Verso la Paganese, Ignoffo: “E’ effettivamente una situazione particolare.Bisogna fare di tutto per provare a vincere”

Sarà Paganese-Avellino, il primo match ufficiale della stagione targata Ignoffo-Cinelli. Dopo la sconfitta degli azzurrostellati contro il Bari per 3-2, la Paganese affronterà in casa l’Avellino per il match di Coppa Italia di Lega Pro domani alle ore 18.

Il tecnico dei lupi ha analizzato così la prima apparizione dell’Avellino, ammettendo le difficoltà: “E’ effettivamente una situazione particolare, perché in questa preparazione non abbiamo svolto nessun tipo di test amichevole e domani ci ritroveremo catapultati contro una formazione che sarà nostra avversaria anche in campionato. E’ oggettivamente una difficoltà, però è un problema che conoscevamo in quanto è nato con noi. Per superarlo non ci resta che lavorare per ridurre il gap, migliorare strada facendo e vedere giorno dopo giorno su cosa lavorare e dove intervenire”.

L’arcigno avversario, che domenica ha messo non poco in difficoltà il Bari: “La Paganese si è dimostrata una squadra dura, ha messo in difficoltà il Bari giocando a viso aperto. Noi affronteremo il match con la consapevolezza che queste gare di Coppa ci daranno una mano a carburare e a vedere se le sensazioni che i giocatori ci hanno trasmesso in allenamento saranno le stesse in partita. In campo non mi interesserà forzare la mano, ma gestire i ragazzi tenendo in considerazione il caldo e tanti fattori.” La grinta e la determinazione richiesta da Ignoffo: “Domani mi auguro di percepire che i ragazzi abbiano capito come una certa mentalità è necessaria quando si indossa la maglia dell’Avellino. Bisogna fare di tutto per provare a vincere, il risultato è una conseguenza di episodi ma voglio vedere questo tipo di atteggiamento. Se lo vedrò, sarà già un passo avanti importante”.

Ignoffo chiede calma e sangue freddo: “La pazienza la dobbiamo avere tutti, a cominciare da noi dello staff tecnico, passando per la stampa e fino ai tifosi. Noi in campo daremo il massimo, proveremo a trarre tutto il vantaggio possibile dall’energia, dalle competenze e dalle nostre idee, sia quelle tattiche che quelle puramente agonistiche.” Conclude Ignoffo, chiedendo il supporto e l’apporto del dodicesimo uomo:” Ogni buon risultato, ma sopratutto la testimonianza di un atteggiamento positivo e propositivo, faciliterà l’avvicinamento del pubblico alla squadra e sono sicuro contribuirà a riaccendere l’amore che io ricordo e che ha sempre contraddistinto questa piazza”.