BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 20 Novembre 2020

BAIANESE. Caos al Drive-In di Avella, ecco i chiarimenti dell’Asl

Dopo le polemiche della giornata di giovedì relative alle modalità di effettuazione dei tamponi, vedi il Drive – In di Avella, l’Asl effettua una serie di chiarimenti.

Relativamente ad eventuali ritardi nella somministrazione dei tamponi, è necessario fare delle distinzioni. Nel caso di tampone di controllo a seguito di un esito positivo proveniente da un laboratorio pubblico o da un laboratorio privato accreditato, il positivo viene inserito in un programma di controllo e quindi riceverà il secondo tampone decorsi almeno dieci giorni. Tutti i contatti stretti riceveranno il tampone a dieci giorni dalla positività del soggetto dichiarato positivo. Per questa tipologia di positività i ritardi che potrebbero essere lamentati sono limitati a 2-3 giorni massimo, in alcuni casi dovuti alla difficile ricostruzione della rete dei contatti”.

Poi c’è il caso delle convocazioni per i tamponi fuori dal territorio di residenza. “In considerazione poi dell’enorme carico di tamponi da effettuare soprattutto su alcune aree, per non allungare i termini dell’isolamento obbligatorio di chi era ormai al termine, avendo avuto la disponibilità di posti su Drive-In, esclusivamente per soggetti asintomatici, è stata prevista la possibilità di recarsi presso altre postazioni. In caso di non adesione all’invito presso la postazione Drive-In indicata, verrà riprogrammato un nuovo appuntamento”.

Infine, quanto al caso che ha tenuto banco nel Mandamento Baianese giovedì, e quindi per quanto riguarda la mancata somministrazione di tamponi a familiari di positivi, non presenti in elenco e dunque non prenotati, “si chiarisce che anche a seguito dell’istituzione della Zona Rossa, per recarsi presso le postazioni Drive-In è necessario giustificare gli spostamenti, attraverso la convocazione (sms) inviata dall’Asl”.

Vedremo, quindi, a partire da oggi, quali saranno le nuove disposizioni organizzative.