BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 17 Ottobre 2020

BAIANESE. Covid-19, il contagio supera quota 100. In due mesi è scoppiata l’emergenza

Il contagio nel Mandamento Baianese sfonda quota cento. Due mesi terribili in cui il Covid-19 ha preso il sopravvento fino a mettere in ginocchio, completamente, il territorio. La quotidianità del Mandamento Baianese, oggi, è fortemente minata. I casi accertati, dopo le positività comunicate dall’Asl sabato 17 ottobre 2020, diventano a tre cifre. Esattamente sono 101 i cittadini dei sei comuni che da agosto hanno contratto il Covid-19. 60 giorni in cui i numeri sono diventati elevatissimi e la situazione è diventata sempre più preoccupante. Il Baianese, dopo Mirabella Eclano, è una delle aree della provincia di Avellino fortemente attenzionata. L’Asl di Avellino, infatti, segue praticamente in tempo reale ciò che sta accadendo sul territorio. L’Unità Mobile dell’Asl, vista la delicatezza della situazione, viene vista costantemente in zona.

Il trend in continua ascesa, insomma, non lascia dormire sogni tranquilli alle autorità sanitarie e istituzionali operative sul territorio. Per il momento non sono in arrivo provvedimenti, ma dopo il nuovo Dpcm che dovrebbe essere emanato tra domenica e lunedì, non è escluso che possa giungere qualche ulteriore misura restrittiva.

Il numero dei tamponi effettuati, intanto, resta elevatissimo. Oltre a quelli eseguiti proprio dall’Asl, bisogna aggiungere quelli effettuati privatamente. Numeri altissimi, anche in questo caso, che confermano timori e apprensione della popolazione del territorio rispetto all’evoluzione attuale della pandemia.

Da agosto ad oggi su 101 contagiati totali, 96 sono asintomatici. Per 5 di loro si è reso necessario il ricovero in uno dei Covid Hospital attrezzati della Regione Campania. Per uno di loro, un cittadino 87enne di Avella, non c’è stato nulla da fare e a distanza di circa tre settimane dall’iniziale ricovero, il suo cuore ha cessato di battere. Attualmente, invece, sono 3 i cittadini mandamentali (residenti ad Avella, Sirignano e Sperone), ricoverati al Covid Hospital del “Moscati” di Avellino e che vengono monitorati dal personale. Un altro cittadino di Sperone, il consigliere comunale Pasquale Lippiello già da qualche settimana è stato dimesso dal Covid Center di Boscotrecase in seguito al ricovero per una polmonite e la conseguente positività al tampone.

Nell’ultima settimana, da domenica 11 a sabato 17, sono stati 37 i nuovi contagi in zona, 17 in più della settimana precedente. Numeri, anche questi, oggetto di analisi delle autorità di competenza.

Nelle ultime quarantotto ore la situazione sembra essersi per certi versi “normalizzata” a Baiano. Dopo i 19 contagi in 5 giorni, venerdì e sabato si registra solamente un nuovo positivo. Il comune baianese, ovviamente, resta quello con il maggior numero di contagiati di questa delicata seconda ondata con 35 infettati.

La situazione si fa più delicata, soprattutto alla luce dell’andamento degli ultimi giorni, nei comuni di Avella e Mugnano del Cardinale. Nel primo comune è arrivata la positività al tampone di 4 contatti diretti di un precedente caso, mentre i contagiati nel paese negli ultimi tre giorni salgono a 5 (6 in totale nell’ultima settimana, praticamente raddoppiati i contagi dall’inizio dell’emergenza da metà agosto, per un totale di 13 complessivi come da comunicati Asl, di cui 12 positivi attivi).

4 positivi, invece, nel giro degli ultimi due giorni a Mugnano del Cardinale. 33 le persone in quarantena in questo comune in attesa di tampone. La situazione è attentamente monitorata dalle autorità comunali. Nelle ultime ore si è registrato anche una guarigione.

Questi i numeri fino ad oggi. Domani si volta pagina con la speranza che comincino ad arrivare buone notizie.



a>