BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 9 ottobre 2018

BAIANESE. Distretto sanitario senza fisiatra, Alaia scrivere alla Morgante: “Venga colmata la lacuna”

 “La mancanza del medico fisiatra presso il distretto sanitario di Baiano, che si protrae ormai da troppo tempo, sta arrecando danni enormi ai cittadini del Vallo di Lauro Baianese costretti a recarsi ad Avellino per ottenere le certificazioni necessarie per poter usufruire delle fisioterapie. Al direttore generale, Maria Morgante, voglio ricordare che non esistono pazienti di serie A e di serie B, e che pertanto dovrebbe sforzarsi di amministrare in maniera più attenta le strutture sanitarie che sono sotto la sua gestione.”  Lo afferma il Consigliere regionale Enzo Alaia, vice presidente della Commissione Sanità.
In queste ultimi giorni – prosegue Alaia – decine di cittadini della zona mi hanno contattato per lamentare la mancanza di un servizio fondamentale come quello reso dal medico fisiatra. Pazienti, questi, che nonostante abbiano difficoltà motorie, sono costretti a faticose trasferte e lungaggini – in alcuni casi intere settimane – prima di poter beneficiare delle cure riabilitative. D’altronde – osserva il consigliere regionale – queste cure sono tanto più efficienti quando sono tempestive. Non a caso numerosi amministratori locali, non poco preoccupati, hanno espresso tutto il loro disappunto per una condizione che penalizza ancora una volta il Vallo di Lauro Baianese.”
La Direzione Generale pro tempore dell’Asl dovrebbe ascoltare le ragioni dei sindaci e degli amministratori. Nei giorni scorsi, infatti, facendomi portavoce delle esigenze di alcuni primi cittadini, avevo chiesto per loro un appuntamento con la Manager proprio per affrontare il problema. Questo appuntamento, già fissato, è stato disatteso con la tardiva telefonata di un addetto alla segreteria, in maniera del tutto sprezzante nei confronti dei sindaci che rappresentano i cittadini e le loro comunità.
Mi auguro, pertanto, che la dott.ssa Morgante provveda in tempi celerissimi a risolvere questo increscioso problema e assicuri alle comunità del Vallo Lauro Baianese servizi essenziali specie per chi – chiude Alaia – vive in condizioni di particolare disagio e di difficoltà a spostarsi.”