BIG BANG
BIG BANG

Pubblicato il: 3 Dicembre 2019

BAIANESE. Feste del Maio, paesi in apprensione

Feste del Maio, Mandamento Baianese in apprensione. Dopo il sequestro dei tronchi d’albero a Sirignano l’attenzione si sposta, inevitabilmente, negli altri comuni. Con l’arrivo del mese di dicembre è destinata a crescere l’attesa nei paesi interessati per lo svolgimento dei culti arborei.

Se Baiano e Avella con i loro riti ben disciplinati e limitati rispetto al numero dell’abbattimento di alberi dalla flora dei monti circostanti (rispettivamente uno e due), le attenzioni si catalizzano sui comuni di Mugnano del Cardinale e Quadrelle. Qui, in vista del dieci e del diciassette gennaio, la situazione è tutta da definire tenendo conto quanto capitato nel comune di Sirignano nei giorni addietro. I tronchi d’albero in onore di Sant’Andrea Apostolo sono stati oggetto di sequestro da parte dei Carabinieri Forestali a causa del mancato ottemperamento alle disposizioni previste per l’abbattimento in montagna dei tronchi, e in virtù dell’assenza di specifiche autorizzazioni. L’attenzione da parte delle autorità interessate resta elevata.

Se a Mugnano del Cardinale, sulla scorta degli ultimi anni, la situazione potrebbe evolversi positivamente a partire già dai prossimi giorni, lo stesso allo stato attuale non può configurarsi per il comune di Quadrelle. Qui, infatti, manca un comitato preposto all’organizzazione dei festeggiamenti e in più si aggiunge l’assenza dell’amministrazione comunale (ente commissariato) che lo scorso anno aveva provveduto a svolgere un ruolo guida nell’espletamento delle procedure autorizzative e per il rilascio delle autorizzazioni per lo svolgimento. Vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni, sta di certo che l’organizzazione di tali eventi, viste le stringenti direttive, risulta essere sempre più complicata e incerta.